Atuttapagina.it

Omicidio di Veroli, il marito è nel carcere di Frosinone

Dopo tre ore di interrogatorio ha confessato l’operaio 44enne accusato di aver ucciso la moglie di 46 anni, Silvana Spaziani, spingendola per le scale nella loro abitazione del Giglio di Veroli. L’uomo, che in passato era stato denunciato tre volte dalla donna per maltrattamenti in famiglia, è stato condotto nel carcere di Frosinone e dovrà rispondere di omicidio. La coppia aveva perso un figlio 14enne, morto per una malattia genetica.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni