Atuttapagina.it

Open day al Conservatorio, il Refice apre ai cittadini

Porte aperte al Conservatorio di Frosinone. Questo lo spirito con cui il “Licinio Refice” si accinge ad accogliere i cittadini di Frosinone e provincia con una grande festa aperta a tutti. Domenica, dalle 15 alle 20, infatti, il Conservatorio di Frosinone sarà protagonista del suo primo Open day, una importante giornata di musica, di studio e di festa in cui le porte dell’Istituto si apriranno ai cittadini, alle scuole, ai giovani, a chiunque abbia interesse per la musica, per l’arte e per la cultura. Uno straordinario evento realizzato con la collaborazione di docenti e allievi di tutte le scuole dell’Istituto.
Moltissime le iniziative in programma per l’appuntamento di domenica prossima. Concerti di tutti i generi: musica da camera, sinfonica, pop, jazz, corale, antica e popolare; esibizioni di ensemble di ottoni e di percussioni e del gruppo “Body Percussion”. E poi lezioni aperte e presentazione dei singoli strumenti, corsi e laboratori di tecnico di sala di registrazione, di direzione d’orchestra, arte scenica, didattica della musica e strumenti ad arco.
Non solo, in programma anche seminari di approfondimento tenuti da importanti personalità del mondo musicale. C’è grande attesa, infatti, per la partecipazione di Umberto Scipione e Gianni Perilli. Pianista, direttore d’orchestra e compositore di musiche per film e documentari, tra cui “Benvenuti al Sud” e “Benvenuti al Nord” di Luca Miniero, “Sotto una Buona Stella” di Carlo Verdone e la trasmissione di Rai Tre “Geo&Geo”, Scipione terrà un seminario sulle musiche per il cinema. Gianni Perilli, d’altro canto, musicista della ciaramella di fama internazionale, tra i migliori nel mondo della musica popolare, vanta collaborazioni con Eugenio Bennato, Tullio De Piscopo, Pino Daniele ed Ennio Morricone, per il quale ha inciso le parti di ciaramella nella colonna sonora di “Baarìa” del regista Giuseppe Tornatore. Perilli interverrà in un seminario dedicato agli strumenti della tradizione popolare e si esibirà, alle 15:30, con il suo “L’Altretnica”, gruppo molto apprezzato di musica popolare con il quale gira nei teatri italiani proponendo un entusiasmante repertorio di saltarelli e ballarelle, pizziche e tarante, tammurriate e tarantelle rivisitate con arrangiamenti e improvvisazioni particolari.
Un programma ricchissimo, dunque. Iniziative di ogni genere rivolte a tutti i tipi di pubblico. Concerti, lezioni, corsi, esibizioni, seminari, laboratori, approfondimenti e molto altro. Con l’obiettivo di rafforzare il dialogo con il territorio, quindi con i cittadini, il Conservatorio di Frosinone si prepara per la grande festa dell’Open day nella ferma convinzione che un’Istituzione pubblica abbia il dovere di favorire e promuovere occasioni di confronto e di dialogo con la cittadinanza, facendo conoscere al pubblico la propria realtà interna e, in questo caso, il lavoro di centinaia di giovani musicisti.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni