Atuttapagina.it

Serrone, la cucina come aiuto alla tolleranza

Per celebrare la Giornata Internazionale contro le discriminazioni razziali il Comune di Serrone e la Biblioteca Comunale aderiscono all’iniziativa NEAR – UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri), che ha proclamato dal 17 al 23 marzo la X edizione della “Settimana di azione contro il razzismo”.
Durante la settimana verranno promosse una serie di iniziative per stimolare l’informazione e un’ampia riflessione sui temi del contrasto ad ogni forma di razzismo e xenofobia.
Quest’anno è stato scelto un semplice gesto come testimonianza di adesione alla campagna da parte di Comuni, scuole, associazioni ed aziende: colorare di arancione, il prossimo venerdì, il proprio mondo, la propria città.
Chi lo vorrà potrà aderire anche singolarmente, indossando un capo di abbigliamento o appendendo un lenzuolo alla finestra di colore arancione.
Nell’ambito degli eventi previsti, inseriti nel calendario dell’UNAR, sabato presso Palazzo Fuksas di Serrone si svolgerà l’iniziativa “Se potessi mangiare un’idea… avrei fatto la mia rivoluzione”.
L’iniziativa, ideata dalla Biblioteca Comunale, patrocinata dal Comune di Serrone, dalla Provincia di Frosinone e dalla Regione Lazio, con il sostegno delle Associazioni culturali locali e multietniche del frusinate e dei singoli cittadini stranieri integrati nel Comune di Serrone, nasce in occasione delle celebrazioni a favore della Giornata Internazionale contro le discriminazioni razziali, per promuovere l’inclusione socioculturale dei cittadini migranti, attraverso lo scambio e la condivisione di esperienze culturali diverse, con l’obiettivo di replicarle o trasferirle nelle aree del territorio.
Scopo dell’iniziativa è:
• promuovere la conoscenza di culture “diverse”;
• favorire l’interscambio tra italiani ed immigrati;
• avvicinare alle tradizioni ed alle diverse forme di gastronomia delle etnie maggiormente rappresentate nel Comune di Serrone.
Sarà una festa multietnica aperta alla cittadinanza, con degustazione di piatti tipici e spettacoli, una festa condivisa e l’occasione di realizzare un incontro, nel quale gli immigrati siano realmente protagonisti, impegnandoli per un’azione di mediazione culturale verso i partecipanti, sulle diverse tradizioni culinarie.
L’iniziativa, che si concluderà con la presentazione e la degustazione di piatti etnici, costituirà un momento di confronto sui risultati ottenuti da un evento multietnico.
Durante la presentazione saranno menzionate ed esposte le nozioni basilari della relativa cucina (materie prime, tecniche, ricette base, piatti tipici).
L’appuntamento è sabato alle 15:30 presso Palazzo Fuksas di Serrone.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni