Atuttapagina.it

Da Ferentino alla Russia, quattro percussionisti in tour

Sono quattro i percussionisti che questa mattina, nell’Aula Magna Francesco Alviti, hanno tenuto la lezione-concerto per le classi musicali al Liceo di Ceccano. Sono Gianmarco De Angelis, Ivan Liuzzo, Giampiero Carlini e Roberto Cellitti, che costituiscono il Quartetto giovanile dell’Orchestra di fiati Città di Ferentino. Dal 18 al 22 aprile rappresenteranno l’Italia al prossimo International Children’s Music Festival di Ekaterinburg (Urali-Russia). La manifestazione, giunta alla 15ª edizione ed organizzata dal Ministero della Cultura della regione dello Sveldrovsk, vedrà dunque il ritorno di strumentisti della nostra terra dopo l’ultima partecipazione del 2006 sempre ad opera dei giovani componenti dell’associazione bandistica ferentinate. Tra loro c’era anche il giovane percussionista Francesco Alviti, morto tre anni dopo. A lui è intitolata l’aula magna del Liceo, dove il quartetto ha presentato lo stesso programma che sarà eseguito al Festival. Il quartetto giovanile di percussioni si esibirà in diversi teatri della città russa nei cinque giorni di Festival, partecipando inoltre al concorso di esecuzione organizzato all’interno del festival stesso. Quattro concerti, dunque, per evidenziare il valore artistico frutto ancora una volta dell’enorme impegno musicale dell’Associazione profuso ormai da anni sul territorio e che consente alla città di Ferentino di essere costantemente rappresentata in ambienti musicali internazionali.
Il programma musicale che verrà presentato sarà completamente originale per quartetto di percussioni a suono indeterminato (nello specifico membranofoni) e riguarderà le seguenti composizioni: “Le Chante du Serpent” di Eckhard Kopetzki, “Clapping Music” di Steve Reich, “Trio X 1” di Nebojsa Zivkovic, “Fugue aus der Geographie” di Ernst Toch e “Greetings to Hermann” di Hans-Gunter Bordman. Oltre alla formazione gigliata, prenderanno parte alla kermesse anche gruppi provenienti da Austria, Azerbaigian, Bosnia-Erzegovina, Georgia, India, Kazakistan, Kirghizistan, Romania, Stati Uniti, Tagikistan, Turchia, Uzbekistan, Repubblica Ceca.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni