Atuttapagina.it

Frosinone, grande successo per la stagione teatrale

Si è conclusa questa settimana la stagione teatrale organizzata dall’amministrazione comunale di Frosinone e contrassegnata da uno straordinario successo di pubblico e di critica. In tutti e otto gli spettacoli si è sempre registrato il pienone, in ultimo per lo spettacolo conclusivo del cartellone, “Cani e gatti” con Luigi De Filippo.
Una delle più divertenti commedie del grande Eduardo Scarpetta, ancora di sorprendente attualità e che conferma ancora una volta la validità del teatro di grande tradizione napoletana. In un momento come quello che viviamo, nel quale il matrimonio fra i giovani è in crisi, questa commedia racconta con umorismo ed ironia di un’anziana coppia di coniugi costretti, loro malgrado, a fingersi in chiassosa lite per mostrare alla figlia, da poco sposata e sempre in conflitto col marito, quanto sia dannoso e pericoloso litigare a causa dell’eccessiva gelosia. Luigi De Filippo, regista ed interprete oramai affermato come una delle personalità più rappresentative ed autorevoli del teatro napoletano, è un protagonista di eccezionale misura comica; una compagnia di undici giovani attori lo affianca validamente.
«Si è chiusa la stagione teatrale della città di Frosinone – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Gianpiero Fabrizi – che ha fatto registrare un successo che va al di là delle più ottimistiche previsioni. Vedere il teatro Nestor pieno di gente ad ogni spettacolo ed ascoltare i commenti entusiastici degli spettatori è stato il segnale tangibile dell’ottimo lavoro messo in campo dall’amministrazione comunale che ci incoraggia per il futuro. Per l’occasione nell’ultima serata abbiamo coinvolto gli stessi spettatori distribuendo un questionario in cui si chiede il gradimento per l’intera stagione e suggerimenti per la prossima. L’obiettivo principale infatti è proprio quello di organizzare il prossimo anno una stagione ancora più coinvolgente ed esaltante con il contributo degli stessi spettatori e dell’intera cittadinanza».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni