Atuttapagina.it

Provincia, tavola rotonda sul disagio sociale

Un’offensiva decisa e articolata contro il disagio sociale, piaga tornata ad essere assai mordace negli ultimi anni e che non accenna a indebolirsi.
Domani, alle 17, si terrà la Tavola rotonda “Solidarietà VS Disagio Sociale: insieme per il cambiamento”.
Al centro del dibattito a più voci si confronteranno le rappresentanze istituzionali, le delegazioni di amministratori locali, le realtà sociali no profit, quelle del privato sociale, il mondo dell’associazionismo, per gettare le basi di un percorso di innovazione sociale comune. L’iniziativa è una tappa importante della campagna provinciale di sensibilizzazione “Diamoci la mano” contro le discriminazioni e a favore delle vittime di violazione, decollata l’8 marzo scorso e che ha visto una grande partecipazione.
Parteciperanno ufficialmente, tra gli altri, Cittadinanzattiva, Caritas, Acli e Forum del terzo settore.
«La Provincia di Frosinone – spiega il commissario straordinario Giuseppe Patrizi – si è posta negli ultimi tempi nella condizione di svolgere continue iniziative di ascolto e azione su vari livelli. Tutte le iniziative sono mosse dalla medesima idea di unione degli intenti e di cooperazione tra realtà, anche assai diverse tra loro, ma indissolubilmente unite dagli scopi da raggiungere. Scopi votati allo sviluppo del territorio, al progresso delle idee, al ritorno di una politica concreta incentrata sulle reali esigenze della gente. Per portare avanti queste iniziative abbiamo chiamato ad occuparsi dei diversi aspetti di quella che è ormai una problematica davvero vastissima esponenti della nostra provincia che si impegnano particolarmente sui diversi fronti. Il Tavolo che lavora sui problemi sociali, di equità, di solidarietà e che si occupa di combattere ogni violenza è retto dalla dottoressa Giuseppina Bonaviri. Sta svolgendo un ottimo lavoro e l’iniziativa del prossimo 16 aprile è un punto di svolta nell’impegno che ho appena descritto».
«Solo con il contributo delle tante realtà locali impegnate nel sociale – afferma il presidente del Tavolo, Giuseppina Bonaviri – si potranno trovare soluzioni adeguate e condivise contro la povertà, l’isolamento dei giovani senza lavoro, i disoccupati, i senza dimora che affliggono le nostre genti. Non ci si può più permettere di ragionare isolatamente, è la dimensione collettiva che ci consentirà di trovare soluzioni adeguate e nuove misure di equità sociale. Dobbiamo agire rapidamente e concretamente aprendo un dibattito sereno che diventi presupposto alla costruzione di una piattaforma comune e di una rete integrata sulle criticità del nostro territorio».
Claudio Cola, portavoce provinciale di Frosinone del Forum del terzo settore, aggiunge che «come prima cosa l’incontro promosso per il 16 ha lo scopo di realizzare la coalizione delle realtà del territorio che sono molteplici su questa tematica specifica, unificando risorse, esperienze e volontariato, pur partendo da basi e competenze diverse».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni