Atuttapagina.it

Alla Saletta tra musica della pubblicità e sperimentazioni

Caterina LucarelliLa Saletta di Frosinone si conferma luogo privilegiato per la fruizione della miglior musica in circolazione, sia che si tratti di pop, sia che si tratti del jazz o di contaminazioni d’avanguardia. Anche questo fine settimana la struttura di viale Giacomo Matteotti proporrà, in partnership con Radio Cassino stereo, un programma di alto livello: si inizia venerdì alle 21:30 con il concerto nell’ambito del Friday live Music – realizzato in collaborazione con il Conservatorio “Refice” e patrocinato dal Comune di Frosinone – intitolato “Il suono della pubblicità”. Il concerto, previsto all’interno del calendario pop del festival, curato dal docente Stefano Caturelli, nasce dalla tesi di laurea di Caterina Lucarelli (pianoforte), che analizzava il ruolo della musica all’interno dello spot televisivo italiano. Al repertorio già eseguito durante la discussione della tesi, Caterina ha aggiunto ulteriori pezzi, tutti tratti da spot trasmessi dalla tv italiana, da Carosello ad oggi. La serata vedrà protagonisti brani di varia natura, così come vario è il genere di musica ideata per gli spot: jingle o colonne sonore composte appositamente per la pubblicità, canzoni pop già note al grande pubblico, passando per celebri melodie il cui testo viene modificato e parodiato per veicolare il messaggio commerciale o memorabili colonne sonore cinematografiche prestate alla pubblicità. I brani, tutti arrangiati da Caterina, verranno riproposti in organico cameristico che comprende, oltre a Caterina stessa, Enrica Di Stefano (voce), Sandra Graniti (voce e chitarra), Maria Caturelli (flauto), Stefano Di Rienzo (violoncello) e Alessandra Massari (percussioni). La scaletta comprenderà pezzi come “Cinquecento sogni” (Eugenio Finardi), “Incontri” (Enrico Ruggeri), “Pensiero stupendo” (scritta da Fossati) e brani di compositori come Vangelis e Morricone.Alberto Giraldi
Sabato alle 21:30, invece, sarà la volta del Game, Gap Advanced Modern Ensemble, un’orchestra ideata da Alberto Giraldi, nata all’interno del Dipartimento di jazz e popular music del “Refice”. GAME sperimenta nell’ambito della nuova musica e degli incroci tra jazz, popular music e linguaggi tradizionali. Il progetto ha un respiro crossover attento ai più moderni fronti della sperimentazione musicale, alle orchestre e agli ensemble internazionali che sempre più maturano una musica contaminata e “fusion”, nel senso più ampio del termine. Diciotto giovani e valenti musicisti sotto la direzione di Alberto Giraldi, compositore, arrangiatore e pianista romano, docente presso lo stesso Conservatorio di Frosinone, danno vita ad un progetto unico nel suo genere. Un mix di forza, entusiasmo, nuove idee musicali, un progetto tutto da ascoltare. La scaletta della serata comprenderà brani originali (di Giraldi) e famosi pezzi del genere fusion riarrangiati. Il gruppo ha esordito pochi giorni fa al Questo & Quello di Roma, con grande successo di pubblico e con un risultato sonoro di grande impatto. È in progetto la realizzazione di un cd e il 30 giugno l’ensemble parteciperà a JazzUp, importante manifestazione jazzistica che si terrà a Viterbo. Dell’ensemble fanno parte Francesco Lombardi, Roberto Rocchetti, Davide Annecchiarico (piano), Alessandro Cerini (tastiere), Roberto Cellitti (vibrafono), Marco Pistone (basso), Antonio Lana, Ivan Liuzzo, Luca Monaldi (batteria e percussioni), Enrico Mianulli, Giuseppe Talone (contrabbasso), Marco Cataldi, Matteo Uccella (chitarre), Massimo Caturelli (clarinetto), Danilo Raponi, Diego Bettazzi (sax alto), Tiziano Matera, Mario Biondi (sax tenore), Viviana Ullo, Alessandra Rugger (voce).

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni