Atuttapagina.it

Frara, il miglior capitano per la Serie B

Sarà il capitano del sesto campionato in Serie B del Frosinone nella sua storia. Ed è stato pure il capitano della terza bellissima stagione in Lega Pro dopo l’amarissima retrocessione del 2011. Alessandro Frara è colui che ha indossato con onore la fascia al braccio nell’indimenticabile cavalcata verso la promozione. Il Frosinone ha trovato un leader dentro e fuori il rettangolo di gioco che rende orgogliosi tutti i tifosi. Oggi non c’è un solo sostenitore che non sia contento che quei gradi appartengano a Frara, ma non solo perché il Frosinone è appena stato promosso in Serie B grazie a uno straordinario gol di Alessandro. Lo stesso pensiero, infatti, accomunava il popolo giallazzurro un anno fa, quando la società mise a segno una straordinaria operazione mettendo sotto contratto praticamente a vita il centrocampista: ad agosto dell’anno scorso, quando a Frara venne prolungato il contratto fino al 2017, tutti furono d’accordo sul fatto che quella fosse una pietra importante per costruire qualcosa di solido negli anni a venire.
E già al primo anno, ovvero in quello conclusosi con la vittoria contro il Lecce e la promozione in Serie B, qualcosa di straordinario si è verificato: il Frosinone, trascinato dal suo capitano, ha riconquistato ciò che gli era sfuggito di mano tre anni fa.
In quella caldissima sera di otto giorni fa la favola sembrava scritta dal migliore dei narratori, perché a fare il gol della promozione, quello del vantaggio nei tempi supplementari, è stato proprio Frara. Il resto sono state lacrime di gioia e di tristezza, quelle versate da Alessandro in ricordo del papà. E poi quella scritta sulla maglietta, come se il papà Gianni, scomparso lo scorso febbraio, avesse teso una mano verso suo figlio per farlo volare così in alto e permettergli di segnare un gol di testa. Il calcio è capace di regalare anche emozioni come queste.

Foto di Martina Terrinoni

Alessandro Frara Martina Terrinoni

Alessandro Frara Martina Terrinoni1

Alessandro Frara Martina Terrinoni2

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni