Atuttapagina.it

Frosinone-Lecce, il regolamento della finale

Frosinone Martina TerrinoniLecce – Frosinone è come se non fosse mai stata giocata. L’attuale formula dei play-off di Lega Pro, infatti, “cancella” il risultato della partita di andata se questo sia un pareggio. Ovviamente questa è solo una semplificazione, il pareggio dell’andata resta omologato. Però, il regolamento non prevede agevolazioni per la squadra meglio classificata in campionato e neppure vale la regola dei gol segnati in trasferta.
Questo significa che sabato se la partita al Matusa dovesse terminare sul risultato di parità (0-0, 1-1, 2-2, 3-3 e così via), si andrà ai tempi supplementari. In caso di ulteriore parità ci saranno i calci di rigore. Insomma, dal campo dovrà uscire un vincitore. Che sia al 90′, al 120′ o dopo la lotteria dei rigori.
Se la formula fosse rimasta invariata rispetto agli anni passati, al Frosinone “bastava” difendere il pareggio (con qualsiasi numero di gol) fino al termine dei supplementari. Così fu, ad esempio, nel 2006, con i giallazzurri che avrebbero conquistato la Serie B anche senza quel meraviglioso gol di Martini.
Questa volta servirà la vittoria: la missione è difficile, ma lo sarà ancor di più per il Lecce.

Foto di Martina Terrinoni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni