Atuttapagina.it

Linea Campobasso-Roma, abolita la fermata di Cassino

TrenoLa Federazione Cisl Università della provincia di Frosinone scende in campo e denuncia il grave disservizio che si è creato con il ridimensionamento delle fermate ferroviarie sulla tratta Campobasso-Roma effettuato da Trenitalia e dalla Regione Molise, che porterà, a lavoratori e studenti pendolari, un grave disagio; nello specifico sarà abolita la fermata di Cassino, che, dalle 6:07 alle 8:05 del mattino, non avrà treni che porteranno nella Capitale. Un vuoto a dir poco preoccupante, tenendo conto che, in quella fascia oraria, si concentra un’alta percentuale di cittadini che si reca a Roma per i più disparati motivi. Dai vertici di Trenitalia arrivano rassicurazioni sulla sperimentazione di nuove corse, di nuovi treni e di nuove fermate, che, però, non tengono conto della quotidianità di coloro che subiranno scelte politiche, tattiche ed economiche loro malgrado.
Pertanto la Federazione Cisl Università chiede, a chi di competenza, un intervento serio e risolutivo del problema, per consentire a quanti sono costretti a viaggiare per motivi di lavoro o di studio, di raggiungere la sede deputata senza far ricorso a mezzi alternativi che potrebbero costargli, oltre che un aggravio di spesa, anche un disagio a livello di orari.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni