Atuttapagina.it

Maurizio Stirpe, il presidente delle promozioni

Stirpe Stellone Martina TerrinoniQuando si deve scegliere un nome da dare al “miracolo Frosinone”, questo non può che essere quello di Maurizio Stirpe. La promozione in Serie B, la seconda dopo quella di otto anni fa, porta più che mai la sua firma.
Lo si era intuito la scorsa estate, lo si leggeva dal suo viso. Il presidente giallazzurro dodici mesi fa aveva ritrovato quell’entusiasmo che la retrocessione dalla B del 2011 e le prime due stagioni in Lega Pro non certamente esaltanti gli avevano fatto venir meno. Stirpe un anno fa è tornato più che mai ad impegnarsi per il Frosinone: dal punto di vista economico innanzitutto, con sacrifici importanti per portare in Ciociaria giocatori di eccelsa qualità, e anche per quanto riguarda il tempo da dedicare alla società e alla squadra.Stirpe Ciofani Lisi
Che qualcosa fosse cambiato lo si comprese quel 2 luglio di un anno fa, quando Stirpe in persona si sedette accanto al “colpo” Daniel Ciofani per dare il via alla stagione. Il volto era disteso e determinato, come negli anni d’oro dei successi alla guida del Frosinone. Già prima di allora c’erano state delle importanti operazioni, come i rinnovi pluriennali a capitan Frara, degno di indossare a lungo la fascia al braccio, e al portierone Zappino. E prima ancora ci si era assicurati il riscatto di tre pezzi da novanta come Curiale, Blanchard e Bertoncini. Poi, dopo Daniel, arriveranno altri fuoriclasse per la categoria, come Matteo Ciofani, Russo, Soddimo e Gessa, oltre a Crivello e Mangiapelo. E a gennaio ecco i ritocchi in attacco col ritorno di Carlini e l’arrivo di Viola, con in più la ciliegina sulla torta rappresentata dal totale riscatto di Daniel Ciofani.
Maurizio Stirpe1Tutte operazioni concluse dal direttore sportivo Giannitti e dal direttore generale Salvini, preziosi collaboratori di Stirpe, ma con l’avallo del presidente. Il patron giallazzurro ha costruito un Frosinone da Serie B ed ha anche avuto la lungimiranza di “aspettare” Stellone, quando quest’ultimo sembrava finito sulla graticola a inizio stagione. Dieci anni dopo Melfi, otto anni dopo i play-off col Grosseto: Maurizio Stirpe è riuscito a far vincere ancora una volta il Frosinone. Buona Serie B presidente! (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni