Atuttapagina.it

Paganini, il talento che piace a mezza Serie B

Luca Paganini Martina TerrinoniSono due i gioielli giallazzurri per i quali già si sono fatte avanti alcune società e che nei prossimi giorni potrebbero diventare oggetto del corteggiamento di altri club. Uno è Robert Gucher e l’altro Luca Paganini. Dagli operatori di mercato il primo viene già considerato una realtà, nonostante i soli ventitre anni, mentre il secondo è ritenuto una promessa. Una bella promessa.
Sul talento giallazzurro, “esploso” nel finale di stagione, sono pronti ad investire in tanti. Luca si è messo in mostra nel girone di ritorno, realizzando tre gol, ma soprattutto nei play-off, firmando altre tre reti, ciascuna delle quali per ogni partita giocata al Matusa: contro Salernitana, Pisa e Lecce. Nel corso dell’anno Stellone ha saputo trasformare Paganini da punta esterna in laterale di centrocampo. Il figlio dell’etoile Raffaele ha fatto il resto, accettando il cambio di ruolo e rendendosi protagonista di una crescita esponenziale. Luca è diventato fondamentale negli equilibri del Frosinone, garantendo copertura e inserimenti allo stesso tempo. E fornendo un contributo fondamentale in termini di gol, il più bello dei quali segnato al Pisa nella semifinale di ritorno dei play-off.
Era scontato che, visto questo rendimento e considerati i soli ventuno anni, Paganini finisse sul taccuino di molti osservatori e direttore sportivi. Oggi molte squadre di Serie B sono pronte ad investire su di lui, con il Modena, in particolare, che appare fortemente interessato. Il Frosinone dovrà provare a resistere alle lusinghe: un elemento come Paganini sarebbe fondamentale per la prossima stagione.

Foto di Martina Terrinoni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni