Atuttapagina.it

Spending review regionale, interventi per l’occupazione alla Fiat di Cassino

Fiat PiedimonteLa commissione Bilancio del Consiglio regionale, presieduta da Mauro Buschini, ha dato parere favorevole, con emendamenti sia d’opposizione sia di maggioranza, ad altri cinque articoli della nuova spending review regionale, vale a dire la proposta di legge regionale n. 147. Sul fronte della revisione della spesa ha ottenuto il via libera l’articolo 15 del provvedimento, che dispone la riduzione del 30 per cento dei contributi della Regione a favore degli organismi pubblici comunque denominati. Sono escluse le società direttamente o indirettamente partecipate dalla Regione Lazio. Come ha spiegato l’assessore Alessandra Sartore, sarà l’equilibrio del bilancio regionale a ottenere beneficio da tale riduzione.
Via libera anche alle modifiche alla legge regionale istitutiva di Lazio Service, la società che ha per oggetto sociale lo svolgimento di attività e servizi strumentali alle finalità della Regione Lazio. La mission di Lazio Service viene così adeguata alla più recente normativa nazionale e comunitaria in materia di società in house. Parere favorevole alle norme riguardanti l’utilizzazione degli arenili per finalità turistico-ricettive: tra i compiti dei Comuni, in aggiunta a quelli relativi al rilascio, il rinnovo e la revoca delle concessioni relative alle aree demaniali marittime, rientrerà anche quello, finora in capo alla Regione, concernente la classificazione di tali aree, in relazione a determinati criteri. E via libera anche all’istituzione dello sportello unico per le attività produttive e agli interventi per il sostegno e lo sviluppo e all’occupazione nelle aree interessate dalla crisi dello stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano.
Nel corso dei lavori di queste due giornate, oltre all’assessore al Bilancio Sartore, è intervenuto anche l’assessore allo Sviluppo economico e alle attività produttive, Guido Fabiani, il quale ha illustrato alla commissione gli articoli della proposta di legge di sua competenza. Accantonato, dopo una lunga serie d’interventi dell’opposizione, l’articolo 11, contenente importanti modifiche alle disposizioni in materia di organizzazione e di personale, come il passaggio alla fascia unica della dirigenza al posto dell’attuale articolazione in due ruoli. L’articolo 14, in materia di cave e torbiere, invece, è stato rinviato all’esame della VIII commissione, competente per materia, per un approfondimento di carattere tecnico.
La seduta della commissione Bilancio è stata aggiornata alle 14 di lunedì per il prosieguo dell’esame della proposta di legge.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni