Atuttapagina.it

Cervaro, a rischio i prossimi stipendi degli operatori ecologici

Operatore ecologicoLuigi Perduti, responsabile del Settore Igiene Ambientale e Sanità Privata dell’A.S.La COBAS di Cassino, dopo aver ricevuto una missiva dalla GEA srl, azienda che gestisce l’appalto per la raccolta di rifiuti solidi urbani nel Comune di Cervaro, con la quale si preannuncia l’impossibilità dell’azienda di poter ottemperare al pagamento dei prossimi stipendi ai dipendenti, a causa del mancato pagamento di diverse fatture da parte dell’Ente Comunale, ha inoltrato un fax al sindaco di Cervaro per richiedere la convocazione delle parti ad un incontro urgente ed evitare disagio ai lavoratori.
In assenza di riscontro e se i lavoratori non riceveranno nei prossimi giorni il pagamento della mensilità di giugno 2014 e della 14ª mensilità si attiveranno le procedure previste dalla legge 146/90, presso la Prefettura di Frosinone, per lo sciopero e l‘inevitabile interruzione del servizio di raccolta.
Ci auguriamo che il primo cittadino di Cervaro agisca con celerità ad effettuare i pagamenti arretrati alla GEA srl ed eviti un grave disagi alle maestranze e alla cittadinanza. (Luigi Perduti – A.S.La COBAS)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni