Atuttapagina.it

Festival dei Conservatori, questa sera Giancarlo Giannini

Festival Conservatori Mystical SonsE’ iniziato ufficialmente ieri il concorso “Festival Nazionale dei Conservatori Italiani Città di Frosinone”, organizzato dal Comune di Frosinone con la collaborazione del Conservatorio di Frosinone “Licinio Refice”. I primi a salire sul palco sono stati i Mystical Sons del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, gruppo composto da Alessandro Dell’Anna alla tromba, Filippo Galbiati al piano, Filippo Bubbico alla batteria ed Enrico Rollo al basso. Hanno incantato il pubblico presente in piazzale Vittorio Veneto, che anche ieri ha fatto registrare il tutto esaurito, proponendo inediti e arrangiamenti di brani tratti dal repertorio internazionale di jazz e funk contemporaneo. Ma è stata la voce penetrante di Sara Mazzaccaro del “Soul Groove Trio” del Conservatorio “Cimarosa” di Avellino la vera rivelazione della serata. Insieme ai suoi colleghi Angelo Sodano e Antonio Maiuri, ha affascinato la platea proponendo brani di origine afroamericana e tutti i sottogeneri da essa derivanti, quali blues, soul, jazz, r&b e funky. Le valutazioni sono state affidate alla giuria tecnica e a quella popolare, che hanno seguito attentamente i due gruppi durante la gara, esprimendo alla fine il proprio voto. Questa sera, sempre dalle 21, si “scontreranno”, invece, il Conservatorio di Milano e quello di Firenze. Sul palco “Giovanni Agosti Trio”, composto da Giovanni Agosti al pianoforte, Marco Rottoli al contrabbasso e Riccardo Chiaberta alla batteria, ed i “Tea for Three”, composto dal trio Elena Guarducci (voce e rullante), Stefano Montagnani (chitarra) e Riccardo Bonciani (pianoforte). Il momento, però, che tutti stanno aspettando è l’arrivo di Giancarlo Giannini, tra i più importanti attori italiani che ha diffuso nel mondo il cinema made in Italy, che riceverà questa sera, da parte del presidente dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone Remo Costantini, il Premio alla carriera.
Domani si chiuderà il primo dei quattro fine settimana del festival, che vedrà esibirsi il “Vinkel Trio”, composto da Joseph Circelli alla chitarra, Simone Di Benedetto al contrabbasso e Riccardo La Foresta alla batteria, del Conservatorio “Orazio Vecchi” di Modena e del Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, che proporranno un repertorio di brani originali in cui emerge, oltre alla matrice jazzistica, anche un orientamento verso sonorità ed atmosfere vicine al rock e alla sperimentazione sonora, e il duo “SerEna BranDuet”, capitanato dalla giovane Serena Brancale (voce e tastiera), accompagnata da Mimmo Campanale alla batteria, del Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni