Atuttapagina.it

Frosinone, alla Villa Comunale l’arte di Antonio Menenti

«Sono state le opere di Antonio Menenti, un continuo matrimonio tra pittura e scultura, un amore per i legni d’epoca, le antiche porte delle case, gli intrecci con il rame, il ferro, la carta, il cartone e il gesso a dare un risalto nuovo alle radici storiche della città dei Papi, rivoluzionando il modo di fare arte, scoprendo le meraviglie del bianco, primo e copiato da tanti, giocando con la luce nelle sue stratificazioni, nelle pieghe della memoria o nel volo libero senza caduta. Menenti se n’è andato sensibile e gentile, silenzioso e semplice. Ci ha lasciato le sue opere piene di riferimenti e di significati, che lo inseriscono di diritto nella storia dell’arte italiana del ‘900». Con queste parole Alfio Borghese, direttore e curatore della rassegna “L’arte visiva contemporanea”, presenta la mostra di Antonio Menenti, artista anagnino, allestita presso la Villa Comunale di Frosinone.
Fino al 3 agosto si potranno ammirare le opere dell’artista prematuramente scomparso, dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20. Ieri pomeriggio c’è stata l’inaugurazione della mostra alla presenza dei familiari di Menenti: alla cerimonia è intervenuto anche il commissario straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi. La mostra è intitolata “Un segno amico”.

Antonio Menenti

Antonio Menenti1

Antonio Menenti2

Antonio Menenti3

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni