Atuttapagina.it

Frosinone Calcio, un mese fa l’urlo di gioia per la B

Frosinone LecceE’ trascorso un mese esatto dalla gioia collettiva che ha coinvolto un’intera tifoseria. Lo scorso 7 giugno il Frosinone festeggiava la promozione in Serie B, la seconda della sua storia dopo quella del 2006. Un traguardo meritato per una società, una squadra e una città che hanno saputo essere più forti di tutto.
Sembrano essere passate solo poche ore da quella finale dei play-off. L’attesa nel prepartita, la tensione durante i 120 minuti e alla fine l’urlo liberatorio per un traguardo che il Frosinone ha ampiamente meritato. Quell’entusiasmo, quel commovente abbraccio dei tifosi ai propri giocatori prima dell’inizio della partita con il Lecce non possono e non devono essere “sprecati”, ma servire da ingrediente base per ripartire in una stagione che si preannuncia ovviamente più difficile in Serie B.Alessandro Frara Martina Terrinoni
Il 7 giugno – ma segnali in tal senso si erano avuti nell’arco di tutto il campionato – il Frosinone ha ritrovato definitivamente l’affetto della propria gente. Un gruppo formato da ragazzi eccezionali, prima ancora che da ottimi calciatori, ha saputo trascinare dalla propria parte il pubblico. Che si è riconosciuto in Frara, capitano coraggioso, in Zappino, il portiere-tifoso, in Gucher, l’austrociociaro, in Daniel Ciofani, il bomber che ha fatto gridare al gol tante volte, in Blanchard, baluardo della difesa, e in Paganini, il ragazzino frutto del vivaio diventato una splendida realtà.
Al resto hanno pensato Roberto Stellone, criticato con eccessiva severità ma sempre concentrato sul suo lavoro, e, soprattutto, il presidente Maurizio Stirpe. Ancora più di quella del 2006, la promozione centrata lo scorso 7 giugno porta indelebilmente la firma del patron giallazzurro. Il Frosinone è in Serie B, viva il Frosinone!

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni