Atuttapagina.it

Frosinone, omaggio ad Anton Giulio Bragaglia nel debutto della rassegna Teatro tra le porte

Alla velocità della luce Ric festivalUn omaggio al genio frusinate Anton Giulio Bragaglia e al movimento futurista. La rassegna teatrale “Teatro tra le porte” si aprirà con il suggestivo spettacolo “Alla velocità della luce – Krypton” di Giancarlo Cauteruccio con un progetto di teatro-architettura per la città di Frosinone.
L’idea dell’omaggio artistico nasce dal fatto che il 2016 segnerà i 100 anni dalla creazione dell’importantissimo film “Thais”, per il quale Bragaglia si avvalse delle scenografie di Enrico Prampolini, che da sempre Cauteruccio considera un suo fondamentale maestro. Il teatro elettronico, che caratterizza il lavoro di Krypton da oltre trent’anni, in questa opera, creata appositamente per la città di Frosinone, declina l’intuizione prampoliniana della scenografia sintetica e il concetto di smaterializzazione del corpo che Bragaglia ha applicato nella sua importante creazione fotografica e filmica.
Eccezionalmente per la prima, ad ospitare lo spettacolo, alle 21:15, sarà piazzale Vittorio Veneto, mentre il resto della rassegna, a partire da mercoledì 9, tornerà in piazza Valchera.
«La rassegna teatrale estiva nel centro storico – ha detto il sindaco Nicola Ottaviani – si conferma un marchio di fabbrica della città di Frosinone e si incastona come una gemma tra le più preziose nel diadema della programmazione culturale del capoluogo. In un momento di grande sofferenza della cultura per risorse che diventano sempre più asfittiche, Frosinone ha, invece, deciso di andare in controtendenza, puntando convintamente sulla cultura per promuovere un vero progresso sociale e il rilancio del territorio. Il Teatro tra le Porte vuole costituire un’occasione di valorizzazione della parte storica della nostra città e delle risorse culturali attraverso una delle espressioni più nobili dello spettacolo. Un’opportunità per creare un nuovo ambiente culturale, una nuova occasione di incontro e di dialogo e di crescita sociale ed economica della nostra comunità».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni