Atuttapagina.it

Ric 2014, Frosinone diventa palcoscenico a cielo aperto

Iaia ForteDal 2 luglio al 27 agosto RIC – Regione Invasioni Creative 2014 porta in scena una variegata invasione d’arti e di discipline per offrire al pubblico oltre un mese di spettacoli, concerti, performance, installazioni, laboratori e giocoleria, che animeranno le tre città di Frosinone, Rieti e Latina per coinvolgere la collettività in un’esperienza artistica multiforme. Un pittoresco percorso itinerante che si dipanerà fra le piazze, le strade, i vicoli, i chiostri della regione nel tentativo di affrontare le diverse declinazioni della crisi che soffoca il nostro vivere sociale e di superarla attraverso l’arte. Tre festival che propongono e impongono alle platee le parole, le musiche, i corpi, le scene, le opportunità che questa crisi ci offre per restituire uno sguardo diverso sul momento storico che stiamo vivendo. Così l’arte si diffonde in ogni angolo delle città con la forza creativa e la capacità di sovvertire gli spazi, le storie e i luoghi comuni. Frosinone, Rieti e Latina diventano cantieri di creatività, luoghi della riflessione e del confronto per reagire al disagio attraverso la pluralità delle visioni e degli interventi degli artisti invasori.
Promossa dall’Assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili della Regione Lazio e realizzata dall’A.T.C.L. (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio), in collaborazione con i Comuni di Frosinone, Latina e Rieti, RIC – Regione Invasioni Creative è la proposta culturale estiva che, per la capacità di permeare il territorio valorizzandone le specificità, quest’anno moltiplica l’esperienza nelle città di Frosinone e Latina, dopo il grande successo registrato nella prima edizione del Ric 2013, che ha visto come unica protagonista la città di Rieti. Ad arricchire la geografia dello spettacolo dal vivo saranno le presenze di grandi nomi della scena come Iaia Forte, Mariano Rigillo, Pamela Villoresi, che si alterneranno a Frosinone.
Dal 2 luglio al 9 agosto Frosinone sarà invasa da incursioni artistiche performative e musicali, a cominciare dall’installazione video/laser concepita per la città da Giancarlo Cauteruccio con Dinamismi Iridescenti – Laboratorio per l’Addestramento della Luce (2 luglio); si prosegue con il concerto di Peppe Voltarelli (4 agosto) e la calda voce di Pietra Montecorvino (6 agosto); mentre Elena Bucci porta in scena Barnum, il circo-bar dove incontrare passanti e affacciarsi sul disgregarsi del mondo d’Occidente (7 agosto) ed Elena Arvigo propone Maternity Blues (From Medea), tratto dall’omonimo romanzo di Grazia Verasani (8 agosto). Chiudono Gli Omini con Tappa, risultato di un periodo di permanenza tra le vie e la gente di Frosinone (9 agosto). Inoltre I Mercoledì di Teatro dentro le mura porteranno in città grandi artisti della scena come Pamela Villoresi, Iaia Forte, Mariano Rigillo e altri ancora.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni