Atuttapagina.it

Caos Serie B, giovedì il nome della 22ª squadra

Pallone calcioCome falsare un campionato ancora prima che parta. Ci hanno pensato Federcalcio e Coni in questi giorni, con una serie di decisioni contrastanti tra loro che hanno portato alla situazione attuale: si dovrà aspettare giovedì per conoscere il nome della ventiduesima squadra che parteciperà (dovrebbe partecipare) al prossimo campionato di Serie B. Ma quello stesso giorno ci sarà anche l’udienza fissata presso il Collegio di Garanzia del Coni per discutere il ricorso presentato dal Novara contro la Federcalcio in merito ai criteri di ripescaggio decisi dalla stessa Figc. Criteri che escluderebbero in partenza proprio il Novara, essendo stata la società piemontese condannata per illecito sportivo negli ultimi due anni.
Allora, ricapitolando. Ieri alle 13 sono scaduti i termini entro i quali bisognava presentare, presso la Federcalcio, la domanda di ripescaggio (ma il termine più corretto sarebbe “reintegro”) in Serie B. La Figc non ha ufficializzato i nomi delle società che hanno presentato la documentazione, ma secondo indiscrezioni sarebbero dodici: Novara, Reggina, Juve Stabia, Lecce, Pisa, Benevento, Matera, Catanzaro, Vicenza, Salernitana, Como e Gubbio.
Nel pomeriggio c’è stato il Consiglio Federale che ha raccolto le dodici domande. Lo stesso Consiglio adesso valuterà le richieste dei club e la sua decisione la comunicherà giovedì. Giovedì, però, come detto, è in programma anche l’udienza presso il Collegio di Garanzia del Coni per discutere il ricorso del Novara. Il Collegio potrebbe respingere il reclamo dei piemontesi oppure dar loro ragione e, quindi, bocciare i criteri adottati dalla Federcalcio per il ripescaggio. In questo secondo caso verrebbe a crearsi una situazione paradossale: da una parte il Consiglio Federale comunicherà il nome della ventiduesima squadra di B e dall’altra il Coni attraverso il Collegio di Garanzia bloccherebbe immediatamente i campionati di Serie B e Lega Pro. E non è neppure detto che i due avvenimenti si verifichino in questo ordine cronologico: è possibile che giovedì il Coni anticipi la Figc bloccando tutto.
Insomma, siamo nel caos più totale. Venerdì, ovvero solo ventiquattro ore dopo tutto questo, il Perugia e il Bologna dovrebbero scendere in campo per l’anticipo della prima giornata di Serie B. Solo nel nostro Paese ci si affida all’improvvisazione più totale.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni