Atuttapagina.it

Chiusura Italia Alimentari, la Cisl: esterrefatti per comportamento Cremonini

Paliano Italia AlimentariIl Segretario generale della Fai Cisl, Augusto Cianfoni, commenta la decisione della Società Italia Alimentari, che fa capo al Gruppo Cremonini, di cessare la produzione presso lo stabilimento di Paliano: «Siamo esterrefatti e amareggiati per un comportamento che ha pochi precedenti nella storia delle relazioni sindacali dell’agroalimentare italiano. Oltre al danno ai lavoratori ciò che ci offende gravemente è il modo con cui il Gruppo Cremonini ha deciso di fuggire da Frosinone come un ladro di notte, palesando sfiducia e nessuna stima verso la stessa Cisl con cui a parole il cavaliere Cremonini ha sempre detto di avere buoni rapporti fino ai suoi più alti vertici. Non riusciamo a capacitarci di come una lunga tradizione di ottimi accordi a Lodi come a Modena, a Rieti e ad Avellino possano essere stati stracciati da un management che fino a ieri avevamo considerato, per esperienza vissuta, affidabile. Da quanto accaduto a Paliano dobbiamo riconoscere a nostro danno che ci eravamo sbagliati».
«Vogliamo precisare – sottolinea Claudio Risso, Segretario nazionale Fai Cisl responsabile delle relazioni sindacali con il Gruppo – che nei confronti di tutti e 36 i dipendenti occupati presso il sito di Paliano non trascureremo nessun profilo di tutela contrattuale e giuridica e che nel tavolo di confronto che abbiamo ottenuto con l’azienda chiederemo, come misure temporanee, il ritiro della procedura di mobilità avviata e l’attivazione della Cassa Integrazione Straordinaria, ma, soprattutto, la definizione, da parte del Gruppo, di un piano occupazionale nella zona che consenta il reimpiego di tutti i lavoratori».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni