Atuttapagina.it

Fabbrica chiusa a Paliano, il Comune: comportamento dell’azienda da condannare

Paliano Italia Alimentari«Siamo venuti a conoscenza della nota inviata dalla Italia Alimentari SpA alla Direzione Provinciale del Lavoro, al Centro per l’Impiego di Frosinone, alle organizzazioni sindacali, al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, alla Regione Lazio e alla Provincia di Frosinone, con la quale si comunica la cessazione dell’attività produttiva e la richiesta di messa in mobilità di 36 dipendenti». Lo scrive in un comunicato il Comune di Paliano in riferimento alla vicenda della chiusura dello stabilimento della Italia Alimentari.
Nella nota inviata dall’azienda si comunica “la necessità di procedere alla risoluzione del rapporto di lavoro con tutti i 36 lavoratori attualmente in forza presso lo stabilimento di Paliano, con contestuale collocazione dei medesimi nel più breve tempo possibile, compatibilmente con il rispetto delle modalità previste dalla citata legge”.
«Come Amministrazione – riprende il comunicato del Comune – confidiamo in una gestione della vicenda il più possibile a favore dei lavoratori, ai quali esprimiamo nuovamente la nostra vicinanza e solidarietà per il difficile momento che stanno attraversando. Sosterremo le organizzazioni sindacali al tavolo con le parti sociali in programma a Roma il 27 agosto presso l’Assocarni e, al contempo, ci sentiamo di condannare un modus operandi dell’azienda che, senza alcun preavviso, dall’oggi al domani, ha proceduto, di fatto, alla dismissione del sito produttivo. Aspettiamo, comunque, l’incontro del prossimo 27 agosto per concordare un’azione sinergica che attivi tutti gli strumenti degli ammortizzatori sociali previsti a tutela delle forze impiegate».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni