Atuttapagina.it

Frosinone fuori dalla coppa, nessun allarme

Roberto Stellone LisiUna rondine non fa primavera, figurarsi se una sconfitta fa una stagione intera. L’eliminazione dalla Coppa Italia è di quelle che lasciano l’amaro in bocca, perché sarebbe stato bello aggiungere un’altra squadra di Serie A, la Sampdoria, a tutte quelle affrontate negli ultimi anni, perché sarebbe stato importante esordire con una vittoria, perché sarebbe stato entusiasmante riprendere il discorso con i successi dopo quella fantastica serata del 7 giugno.
Sarebbero tanti i motivi per i quali si sarebbe gioito in caso di passaggio del turno. Così non è stato, ma questo non deve in alcun modo rappresentare un cruccio. E non è tanto il discorso della volpe e l’uva, è chiaro che tra andare avanti ed essere eliminati è sempre meglio la prima soluzione. Il fatto, invece, è che la sconfitta del Frosinone in Coppa Italia non può e non deve far suonare nessun campanello d’allarme.
Roberto Stellone ha preso la partita di coppa per verificare alcuni giocatori e per vedere lo stato di forma dei suoi uomini. L’allenatore giallazzurro non lo ammetterà mai, e neppure nessun componente della società, ma quello di ieri è sembrato un test per qualcuno per capire se potrà far parte della rosa che andrà ad affrontare il campionato di Serie B. Magari i dubbi su uno o due giocatori c’erano già e ieri il tecnico se li è chiariti del tutto. In questo momento non bisogna sbagliare nessuna mossa relativa alle strategie di calciomercato e allora ben venga la partita col Como per comprendere come e dove possa essere migliorato il Frosinone. Del resto, è noto che un altro rinforzo ci sarà e forse anche un secondo nel caso in cui si dovesse presentare l’opportunità di cedere qualcuno tra coloro che non convincono pienamente l’allenatore.
Inoltre, quello di ieri contro il Como è servito per fare le prove generali in vista dell’esordio in campionato contro il Brescia. L’obiettivo stagionale del Frosinone è la salvezza in campionato, possibilmente con qualche settimana d’anticipo, non andare avanti il più possibile in Coppa Italia. Stellone avrà fatto le sue valutazioni anche in considerazione del debutto al Matusa del 30 agosto, l’appuntamento che conta davvero. Il Frosinone, insomma, già da oggi deve voltare pagina e dimenticare un’eliminazione non poi così dolorosa.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni