Atuttapagina.it

Frosinone, Teatro tra le porte: la bonifica dell’Agro Pontino con “Canale Mussolini”

Canale MussoliniSi avvia a conclusione la rassegna “Teatro tra le porte”, che dall’inizio del mese di luglio sta allietando tutti i mercoledì sera numerosi spettatori nella suggestiva cornice di piazza Valchera, a Frosinone.
Mercoledì, alle 21:15, sarà la volta del penultimo spettacolo in programma: “Canale Mussolini” di Antonio Pennacchi, con la regia di Clemente Pernarella.
Una epopea clamorosa, quella delle genti che abbandonarono i luoghi natii per raggiungere una terra che non conoscevano e dove non avrebbero trovato nulla di familiare. Trentamila persone sbarcate in un luogo e obbligate a ricostruire dal principio ogni relazione antropologica con l’ambiente e con la comunità sociale. Una epopea che viaggia, nel romanzo di Antonio Pennacchi, parallelamente alle vicende di una famiglia, la famiglia Peruzzi, e dei suoi componenti. L’architettura dell’imponente opera letteraria si regge su un sistema continuo di rimandi dal particolare al generale, dal singolo alla collettività, dall’umano al metafisico, dal razionale all’istintivo. In tutto questo la famiglia Peruzzi diviene paradigmatica di tutte le famiglie emigrate dal Veneto e dal Ferrarese in Agro Pontino, vive e rappresenta una vicenda pregna di umanità nel senso più profondo. Il quadro storico serve ancora a supporto delle vicende dei singoli e, oltre a tracciare un affresco meraviglioso di un’epoca, ci consegna la precisa analisi di una nazione, quella che oggi viviamo, dando una lettura puntuale di alcune contraddizioni del nostro Paese e del nostro popolo tuttora irrisolte. Questi sono i temi di indagine della lettura teatrale, l’intento è andare dentro la stratificazione del senso e dei significati, utilizzando come fa Pennacchi un plot potente ed un linguaggio scientificamente reso dicibile dall’autore per cercare l’uomo: elemento teatrale primordiale e unico protagonista della storia.
Infine, il 27 agosto spazio all’ultimo spettacolo in cartellone: “Moms”, con Carla Ferraro, Corinna Lo Castro, Valentina Martino Ghiglia e Silvia Siravo, per la regia di Ferdinando Ceriani.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni