Atuttapagina.it

In lotta contro le mafie, San Giovanni Incarico ospita Giulio Cavalli

Giulio CavalliIl 5 settembre a San Giovanni Incarico, a partire dalle 18, in piazza Falcone e Borsellino, si svolgerà la manifestazione “Parole, Musica e Colori”, l’evento estivo organizzato dall’Associazione Culturale L’Indifferenziato, nel quale sarà ospite Giulio Cavalli. «”Parole, Musica e Colori” – spiegano i promotori dell’iniziativa, i giovani  dell’associazione “L’Indifferenziato” – è una festa della cultura, è un evento importante nel percorso di crescita che stiamo percorrendo, è un momento di sintesi che riassume l’obiettivo principale della nostra realtà associativa: promuovere la cultura nelle sue varie forme».
«Avere come ospite della manifestazione Giulio Cavalli – esordisce il presidente de L’Indifferenziato, Umberto Zimarri – è sicuramente motivo di grande orgoglio e prestigio per la nostra associazione e per l’intera cittadinanza. Cavalli è un uomo di cultura a 360 gradi: è un attore teatrale, uno scrittore, un giornalista, un attivista politico, ma è soprattutto un “giullare”, così ama definirsi, e come tale si fa beffe dei mafiosi. La ‘Ndrangheta, invece, lo ha definito uno “scassaminchia” ed è così che dal 2009 vive sotto scorta».
Perché invitare Giulio Cavalli? «Secondo noi – riprendono dall’associazione che opera a San Giovanni Incarico – rappresenta l’Italia migliore, quella con la schiena dritta, che si è stufata di vivere in un Paese in cui le Madonne si inchinano ai boss, in cui i mafiosi vengono osannati e in cui la politica è succube e complice di questo sistema. In tutti i suoi spettacoli viene spesso sottolineato l’importante ruolo dell’antimafia sociale, quella che ha il dovere morale di promuovere le associazioni come la nostra. I suoi discorsi non sono mai retorici e fini a se stessi: vengono pronunciati senza paura e senza alcun timore reverenziale, i nomi e i cognomi degli “infami”, ed è per questo che fa così paura alla malavita».
«Nell’incontro del 5 settembre – spiegano da L’Indifferenziato – verrà presentato “L’Innocenza di Giulio”, un libro che in maniera semplice e chiara ci ricorda la vicenda giudiziaria di Giulio Andreotti. Un argomento scomodo, specie nella nostra Ciociaria, ma essenziale per farci guardare in faccia la realtà: il Divo Giulio non è stato assolto per mafia. Il senatore Andreotti è morto, ma l’Andreottismo come sistema è più vivo che mai ed è per questo che le nuove generazioni devono combatterlo politicamente: è possibile, infatti, occuparsi della cosa pubblica rispettando le regole, la giustizia e la Costituzione. Non si può tollerare un’azione politica costituita da piccoli sistemi personali e clientelistici basati essenzialmente sul mancato rispetto delle leggi e in particolare sul voto di scambio. Molte volte le persone anziane sono solite ripetere “Prima mangiavano loro, ma facevano mangiare anche a noi”: questo concetto è la causa attuale di molti dei nostri problemi. Dal debito pubblico alla sanità al collasso, passando anche per problematiche ambientali. Esempio eclatante sul nostro territorio è l’inquinamento della Valle del Sacco, causato praticamente da uno sviluppo industriale effettuato senza alcuna considerazione d’impatto ambientale sul fiume e sulla sua valle. Una politica che non ha mai guardato all’interesse e allo sviluppo della comunità, ma che ha sempre avuto come punto fermo la creazione di piccoli o grandi sistemi di potere clientelistici. Il tutto si è sempre ridotto in un Do ut Des avvilente e vergognoso».
La musica, invece, sarà quella del gruppo 29,90 Acoustic Quartet, sicuramente una delle migliori band della Ciociaria. Il gruppo è così composto: Carlo Nalli alla voce, all’armonica, alle percussioni e al flauto e Fabrizio Corsetti, Emiliano Fierimonte e Bruno Sorge tutti alle chitarre.
I colori saranno quelli dei quadri e delle opere esposte dagli artisti locali del Mai-art19 e quelli delle Vele, appositamente create per l’evento. Dopo la sperimentazione tra amici dell’estate scorsa, infatti, torna “A Vela Libera”, in cui tutti i presenti potranno disegnare e dipingere liberamente su tela. Sarà predisposto un apposito stand per i bambini con una mini tela dedicata esclusivamente alla loro fantasia.

San Giovanni Incarico

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni