Atuttapagina.it

Serie B, oggi Consiglio Federale per la 22ª squadra ma i campionati potrebbero slittare

Pallone calcioE’ il solito vizio del calcio italiano, quello di essere incapace di prendere una decisione univoca e non contestabile. A ormai quattro giorni dall’inizio del campionato di Serie B, con l’anticipo tra Perugia e Bologna di venerdì sera, tutto è in alto mare. Le ventuno squadre che compongono al momento il torneo cadetto non conoscono ancora il nome della ventiduesima società che il Collegio di Garanzia del Coni ha reintegrato nell’organico della Serie B.
Oggi è in programma il Consiglio Federale, che quasi certamente un nome lo “partorirà”. Molto probabilmente nella riunione dell’organismo della Figc sarà la Juve Stabia a spuntarla sulle altre pretendenti. Che, però, non sembrano avere intenzione di accettare in silenzio la decisione del Consiglio. Il Novara ha già inoltrato due ricorsi, dopo quello iniziale che ha fatto muovere il Collegio di Garanzia del Coni: nei ricorsi del Novara, retrocessa come quart’ultima nel passato campionato di Serie B, si chiede la modifica dei criteri di ripescaggio e il blocco dei campionati di B e Lega Pro. Le istanze della società piemontese verranno discusse dal Collegio di Garanzia solo giovedì, ovvero tre giorni dopo il Consiglio Federale di oggi. In pratica è possibile che oggi la Figc, attraverso il Consiglio, decida di inserire la Juve Stabia nell’organico della B e giovedì il Coni, attraverso il Collegio di Garanzia, blocchi tutto e imponga alla Federcalcio di rivedere le norme per il ripescaggio. A quel punto i campionati di Serie B e Lega Pro non partirebbero nel prossimo weekend. Il caos nel calcio italiano è totale.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni