Atuttapagina.it

Serie B, si parte senza conoscere la 22ª squadra

Carlo TavecchioIn un Paese normale i responsabili della tragicommedia messa in scena nelle ultime settimane per quanto riguarda l’organizzazione del campionato di Serie B di calcio avrebbero rassegnato le dimissioni da un pezzo e non si sarebbero più fatti vedere pubblicamente. In Italia, invece, questi signori gestiscono il calcio con un’incapacità che travalica il senso del ridicolo.
In estrema sintesi la situazione è questa: stasera il campionato di Serie B comincerà con l’anticipo tra Perugia e Bologna e ancora non si conosce il nome dell’ultima squadra che ne farà parte. Ve lo immaginate un Mondiale che prenda il via con solo trentuno squadre e la trentaduesima che si aggiunge solo a torneo iniziato? Bene, in Serie B succederà questo.
A meno che oggi il Consiglio Federale non si decida finalmente a ufficializzare la ventiduesima squadra, dando modo anche alla Lega Pro di riorganizzarsi. Ormai il Collegio di Garanzia del Coni si è pronunciato: il Novara non farà parte del torneo di B e la strada è spianata per la squadra che andrà a prendere il posto dell’esclusa Siena. Ma i dirigenti del calcio italiano non brillano per efficienza, purtroppo. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni