Atuttapagina.it

Calcio: i tifosi del Frosinone nel mirino dell’Osservatorio, questa mattina il pronunciamento del Casms

Pallone calcioNel pomeriggio di ieri si è tenuta la consueta riunione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive.
In apertura l’Osservatorio ha espresso il proprio plauso per i Questori ed il personale della Polizia di Stato di Frosinone, Livorno e Verona per le operazioni condotte dopo le gare Frosinone – Bari, Livorno – Latina e Verona – Palermo che hanno portato, rispettivamente, alla denuncia per gravi reati con conseguente applicazione del Daspo nei confronti di 52 baresi, alla denuncia di 4 tifosi livornesi di cui due sanzionati con Daspo di 8 e 5 anni ed all’arresto differito di 2 tifosi veronesi.
Alla riunione sono stati invitati anche i rappresentanti di Bari e Frosinone ai quali è stato ribadito quanto prescritto dalla Task Force: opportunità e vantaggi per le tifoserie che collaborano, incondizionato rigore per i facinorosi.
L’Osservatorio ha quindi richiesto un approfondimento al CASMS, il Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, all’interno del quale siedono i vertici dell’intelligence nazionale, sulle tifoserie di Bari e Frosinone, protagoniste degli episodi più gravi del fine settimana calcistico.
In relazione ai fatti accaduti, infatti, la normativa di settore prevede: la sospensione dei programmi di fidelizzazione, con il conseguente divieto di recarsi in trasferta, ovvero la revoca temporanea delle agevolazioni previste dalla Task Force (porta un amico allo stadio, possibilità di andare in trasferta aderendo a programmi di legalità ed amicizia tra le tifoserie, acquisto dei tagliandi ospiti il giorno della gara, ecc.).
All’ordine del giorno dell’Organismo collegiale anche la sicurezza delle delegazioni arbitrali, soprattutto nelle serie dilettantistiche.
Al riguardo, insieme al Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Marcello Nicchi, è stato stabilito un costante scambio di informazioni con l’Osservatorio al fine di garantire tempestivi interventi in caso di criticità.
Nell’ultima giornata, in occasione di una partita di Eccellenza disputatasi in Sardegna, a seguito di un rigore concesso alla formazione ospite, l’arbitro della gara, nell’intervallo, è stato aggredito dal presidente della squadra di casa nei confronti del quale la Questura di Cagliari, su proposta dell’Arma dei Carabinieri, ha immediatamente provveduto ad emettere il Daspo.
Il CASMS – Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive deciderà questa mattina le misure da adottare per le tifoserie di Bari e Frosinone.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni