Atuttapagina.it

Da Castro dei Volsci ai Balcani, i Topini randagi commemorano i caduti della Grande Guerra

Topini randagiSi è tenuta ieri la conferenza stampa per dare il via ufficiale al viaggio avventura “South Balkans 4×4” targato Topini randagi. L’associazione fuoristradistica, nata nel 1987 e affiliata FIF dal 2002, è stata ospitata presso la bella cornice della Torre dell’orologio di Castro dei Volsci, rimodernata e dedicata interamente alla figura del più celebre cittadino castrese: Nino Manfredi. Alla presenza del vicesindaco e assessore alla Cultura Leonardo Ambrosi, del presidente del Consiglio comunale Pietro Normalenti e di numerosi soci del gruppo Topini randagi, si è presentato il programma di viaggio che ha come scopo, oltre al divertimento con il fuoristrada, la riscoperta dei luoghi di guerra e la commemorazione dei caduti in occasione del Centenario della Grande Guerra. Il luogo prescelto per la cerimonia commemorativa con deposizione di una corona d’alloro è l’ossario sito sul monte macedone Kaimakcalàn, zona interdetta al traffico civile per il cui accesso sono stati richiesti all’ambasciata dei permessi speciali. Importante per la realizzazione del viaggio è stato anche il contributo dei diversi sponsor che hanno offerto apparecchiature satellitari e gomme per auto. L’avventura è in partnership con Supercar – Roma auto show, primo salone dell’auto da sogno aperto dal 10 al 12 ottobre in Fiera di Roma. La manifestazione Supercar vedrà ospiti i Topini randagi in uno spazio espositivo loro dedicato, assieme a numerosi padiglioni che ospiteranno le più belle e rare auto, dalle creazioni della Scuderia Ferrari alle Porsche, Lotus, Lamborghini e numerose aree esterne riservate a competizioni e spettacoli di stuntman. Ospite d’eccezione di Supercar sarà Giancarlo Fisichella. Il viaggio, che verrà raccontato con interviste ai partecipanti su Radio Dimensione Suono Roma, si snoda tra Grecia, Albania e Macedonia e verrà affrontato da ventuno macchine per un totale di cinquanta partecipanti. La partenza è fissata al 3 ottobre con imbarco a Bari e sbarco alle 6 presso la città greca di Igumenitza. Il presidente dell’associazione, Mauro Perfili, ha spiegato la filosofia dei viaggi organizzati dai Topini, soffermandosi sul connubio divertimento-cultura e incontro positivo con l’altro. Ogni esperienza di viaggio è stata sempre abbinata ad un percorso storico-culturale o, come nel caso dell’Africa (Marocco e Tunisia), di carattere umanitario attraverso la donazione di generi di conforto alle popolazioni autoctone. Anche per questo viaggio fondamentale è stato il contatto con le autorità locali, in particolar modo le ambasciate che si sono dimostrate non solo collaborative, ma anche liete di incontrare il gruppo Topini randagi per una cerimonia di benvenuto e di scambio di ricordi di guerra. Il primo incontro sarà a Corovode in Albania con il sindaco della città, il secondo in Macedonia a Bitola con l’ambasciata macedone e che verrà filmato e mandato in onda sulla loro tv nazionale. Il viaggio prevede un totale di 1.550 chilometri in sette giorni su sterrato, fango, guadi e greti di fiumi, strade di montagna e infine su autostrada, fino a chiudere l’anello al punto di partenza, la città greca di Igumenitza. L’imbarco per l’Italia avverrà alle 23:45 del 7 ottobre. Dopo il rientro a Castro il 9 ottobre, dal giorno 10 al 12, come detto, i Topini randagi saranno ospiti presso la Fiera di Roma che ospiterà la prima edizione di Supercar. (Camilla Pulcinelli – Addetta stampa Topini randagi)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni