Atuttapagina.it

Disoccupazione oltre il 30%. E intanto si litiga sull’articolo 18…

Lavoro«L’ipotesi di una discesa del tasso di disoccupazione ai livelli pre-crisi, intorno al 7%, sembra irrealizzabile, perché richiederebbe la creazione da qui al 2020 di quasi due milioni di posti di lavoro». Lo rileva il Cnel, simulando diversi scenari occupazionali, nel Rapporto sul mercato del lavoro. «Il tasso di disoccupazione “allargato” è giunto a superare il 30% nel 2013, senza peraltro mostrare segnali di rallentamento nella prima parte del 2014».
«I progressi per il mercato del lavoro italiano non potranno che essere molto graduali». Il sistema, si legge nel Rapporto sul mercato del lavoro, «potrebbe iniziare a beneficiare di un contesto congiunturale meno sfavorevole non prima dell’inizio del 2015». E questa rappresenterebbe, sottolinea il Cnel, già «la migliore delle ipotesi».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni