Atuttapagina.it

E’ Roberto Stellone il top player del Frosinone

Roberto Stellone Martina TerrinoniLa forza del gruppo superiore alle pur ottime individualità. E’ questo il segreto del Frosinone: la coesione di una squadra che il suo allenatore è riuscito a cementare in quest’ultimo anno e mezzo. Il Frosinone oggi non è semplicemente una buona formazione di Serie B. E’, soprattutto, una squadra che fa dello spirito di gruppo la sua forza principale. E il merito di tutto ciò va principalmente ascritto a Roberto Stellone.
Il tecnico giallazzurro non è stato esente da critiche, anche nella passata trionfale stagione. Molte sono state ingenerose e figlie del pregiudizio, altre hanno avuto una loro fondatezza. Stellone è un uomo che può sbagliare nella lettura di una partita, ma questo dipende dall’inesperienza come allenatore: Roberto è da una vita nel calcio, ma diverso era il ruolo del giocatore rispetto a quello del tecnico. Con il passare del tempo commetterà sempre meno errori tattici, che pure sono diminuiti dall’inizio del passato campionato ad oggi.
Totalmente diverso è il discorso per quanto riguarda la gestione dello spogliatoio: su questo campo Stellone è già un numero 1, uno che capisce al volo il momento dei suoi giocatori, che li impiega in modo da non creare malumori, che riesce ad ottenere il massimo da loro e che li fa sentire tutti parte di un progetto più importante degli interessi dei singoli. Il paragone è volutamente eccessivo, ma serve a rendere l’idea: Stellone gestisce un gruppo come fa Mourinho, ottenendo sacrifici dalle “star” della squadra ed esaltando al massimo le qualità di chi non è esattamente un fuoriclasse.
Nessuno sa dove potrà arrivare questo Frosinone, ma una cosa è certa: quello plasmato da Stellone, ovviamente in collaborazione con la società, è un gruppo che non stritolerà l’allenatore, come successo in passato a Cavasin, Braglia e Moriero, tanto per fare tre esempi. Roberto sa farsi rispettare e seguire, come un vero leader che esercita la sua autorevolezza e non la sua autorità.
Questa mattina, intanto, il Frosinone è tornato a lavorare per preparare la sfida all’Avellino di martedì sera al Matusa. Domani pomeriggio la seduta di rifinitura a porte chiuse.

Foto di Martina Terrinoni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni