Atuttapagina.it

Fiaccolata per la sanità, in migliaia per il diritto alla salute

Fiaccolata sanitàIn migliaia per chiedere il rispetto della sanità nella provincia di Frosinone. Il capoluogo ieri sera ha fatto sentire la sua voce, in una manifestazione che non potrà passare inosservata agli occhi – e alle orecchie – del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e del direttore generale dell’Asl di Frosinone Isabella Mastrobuono. Sono stati proprio questi due i “bersagli” della protesta andata in scena a Frosinone nella serata di ieri. In tantissimi hanno preso parte alla fiaccolata che, dalla Villa Comunale, ha attraversato via Aldo Moro, per raggiungere il campo sportivo. La manifestazione è stata organizzata dal Coordinamento provinciale per la Sanità con lo scopo di chiedere a gran voce che anche nella provincia di Frosinone i cittadini possano godere dell’inviolabile diritto alla salute.
Alla fiaccolata hanno partecipato tanti semplici cittadini, ma anche molti amministratori del territorio. Erano presenti, oltre al commissario straordinario della Provincia di Frosinone Giuseppe Patrizi, il sindaco di Alatri Giuseppe Morini, quello di Sora Ernesto Tersigni, il primo cittadino di Anagni Fausto Bassetta, il sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e quello di Veroli Simone Cretaro. Al loro fianco tanti altri amministratori dei centri più piccoli, quelli più colpiti dai tagli alla sanità provinciale.
E poi la gente comune, stanca della chiusura degli ospedali e dei reparti e della riduzione dei posti letto. C’erano cittadini da ogni parte della provincia, con le nutrite rappresentanze di Alatri, Sora e Veroli, oltre ovviamente a tanti frusinati che si sono uniti al corteo.
Tante persone che a Roma chiedono una sola, semplice cosa: lo stesso diritto alla salute degli altri cittadini della regione.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni