Atuttapagina.it

Frosinone, cambio di destinazione per 90 aziende

Comune Frosinone Lisi«Con il piano urbanistico operativo consortile (Puoc) – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani -, che sarà approvato dal Consiglio comunale di fine mese, circa novanta aziende avranno l’autorizzazione dal Municipio del capoluogo a trasformarsi da comparto industriale, oggi in declino, in comparto commerciale e di servizi, con una forte iniezione in termini di investimenti sul territorio e di nuova occupazione».
Nel piano che si appresta a varare il Comune di Frosinone saranno interessati circa sessanta ettari nelle zone di via Monti Lepini e via Armando Fabi, permettendo alle imprese di riconvertire le aree industriali dismesse, per una quota vicina al 50% della superficie. In particolare, potranno mutare destinazione circa centomila metri cubi di fabbricati in via Armando Fabi e trecentomila nella zona dei Monti Lepini, mente il Comune di Frosinone potrà incamerare circa un milione e 500 mila euro di oneri concessori, il cui 30% dovrà essere reinvestito in opere che insistono sulle aree (viabilità, illuminazione e marciapiedi). Nell’analisi del piano, insieme al Consorzio Asi, si dovrà conferire massima attenzione alla riqualificazione ambientale, con la caratterizzazione dei siti dismessi, e attraverso la emanazione di particolari  prescrizioni per limitare le emissioni in atmosfera. Infine, sarà conferita massima attenzione, al momento del cambio di destinazione, al riassetto del paesaggio, oltre che al contesto ornamentale.

Foto di Luca Lisi

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni