Atuttapagina.it

Frosinone, Paganini: questo risultato ci darà entusiasmo

Luca Paganini - Federico ProiettiA Roberto Stellone il pareggio sta stretto. L’allenatore del Frosinone considera l’1-1 non veritiero: «A mio giudizio meritavamo di vincere. Nel primo tempo, per quanto riguarda le occasioni del Bari, ricordo il gol di Donati e un’altra azione di De Luca. Noi, invece, abbiamo avuto almeno tre chiare occasioni da gol. E altre chance ne abbiamo avute anche nella ripresa. I nostri avversari sono passati in vantaggio nel nostro miglior momento. La scarsa mira degli attaccanti? Quando le occasioni le crei non posso essere preoccupato. Il Bari? E’ una squadra costruita per vincere, basti guardare i giocatori che oggi sedevano in panchina. Se la giocherà per la promozione fino all’ultimo. Per quanto ci riguarda, invece, non cambia niente. Continueremo a lavorare come fatto finora».
In tribuna c’era Raffaele Paganini, il celebre etoile papà di Luca. E proprio l’esterno è stato l’autore del gol che ha permesso al Frosinone di pareggiare quando le speranze della squadra giallazzurra sembravano spente. «Sono felicissimo per il primo gol in Serie B. Mio padre è un autentico portafortuna: credo gli toccherà accompagnarci anche in trasferta, dove i risultati non sempre ci sorridono», le parole di Paganini. Il laterale spiega quanto possa influire sul morale della squadra il pareggio di oggi: ««Questi risultati danno un entusiasmo incredibile. Siamo riusciti ad evitare la sconfitta contro una grande squadra e alla fine resta pure un po’ di rammarico perché questa gara potevamo vincerla».
E’ un po’ il concetto ripreso da Danilo Soddimo: «Se fossimo andati in vantaggio per primi, come poteva accadere, sarebbe stata tutt’altra partita. Non sono preoccupato per le occasioni non concretizzate: quando ne crei così tante, la palla prima o poi finisce in rete. Le tante ammonizioni? Non è un dato allarmante. I contatti fisici ci possono stare: non siamo una squadra cattiva, ma neppure una formazione che si tira indietro».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni