Atuttapagina.it

Calcio: Frosinone da impazzire, vittoria e testa della classifica

FrosinoneIl Frosinone potrebbe avere la faccia scanzonata di Dionisi o quella più seria di Daniel Ciofani. Potrebbe avere la freschezza atletica di Paganini o la grinta di Russo. Potrebbe assumere svariate forme ed essere riconoscibile attraverso i volti dei suoi giocatori: ciascuno può vedere il Frosinone sotto l’aspetto che vuole. Quello che, però, mette d’accordo tutti è il primo posto in classifica, conquistato con merito addirittura sul campo del Perugia, il rivale di tutta una stagione, quella passata.
La squadra di Stellone – il quale adesso avrà davvero convinto anche gli scettici – torna a guardare tutti dall’alto in basso in Serie B a distanza di cinque anni dall’ultima volta: quel Frosinone allenato da Moriero era più spettacolare, ma questa formazione sembra decisamente più solida e concreta.
Eppure la partita di Perugia era iniziata con tanta sofferenza. Il primo tempo ha visto la costante supremazia di campo dei padroni di casa, che prima hanno reclamato per un calcio di rigore non assegnato e poi hanno sfiorato il vantaggio con un tiro di Rabusic sul quale Zappino ha compiuto un vero e proprio miracolo.
Totalmente diverso il secondo tempo. Il Frosinone è cresciuto sempre più con il passare dei minuti e dalla metà della frazione è stato assoluto padrone del campo, con il Perugia costretto alla ricerca della perdita di tempo per difendere lo 0-0. Dionisi ha centrato il palo, poi Paganini ha sciupato su colpo di testa una clamorosa occasione. Il gol era nell’aria e all’89’ Dionisi, su cross di Musacci, ha girato verso la porta: l’intervento di Koprivec è stato maldestro e il pallone è rotolato in fondo alla rete. E’ delirio Frosinone, con i circa cinquecento tifosi giallazzurri a festeggiare nel settore ospiti del “Curi”. Tre minuti dopo, in piena “zona Paganini”, Luca è entrato in slalom nell’area avversaria ed è stato steso da Koprivec: rigore. Dal dischetto il tiro di Daniel Ciofani è stato respinto dal portiere umbro. Poco importa, nei secondi finali il Frosinone non ha corso nessun rischio. I leoni ciociari espugnano Perugia per 0-1 e la gioia per il primo posto in classifica può adesso avere libero sfogo.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni