Atuttapagina.it

Frosinone, tutti in bici per chiedere la pista ciclabile

Frosinone bella e brutta ciclabilePer il quarto anno in bici a Frosinone per chiedere nuovamente all’amministrazione comunale di realizzare le piste ciclabili che non ci sono e che rendono il capoluogo schiavo delle auto. E’ tutto pronto per la IV edizione di “Sognando la ciclabile che ci sarà”, la pedalata organizzata da “Frosinone Bella e Brutta” con il patrocinio della Provincia di Frosinone nella mattinata di domenica. Il ritrovo dei partecipanti è fissato alle 9 in piazzale Europa (sotto scala ingresso Forum). Dopo le iscrizioni, rigorosamente gratuite, si partirà alle 10 con il seguente itinerario: viale Europa, via Vado del Tufo, via Austria, viale Spagna, piazza San Pio, la ciclabile dietro la Curia Vescovile, viale Europa, via Portogallo, viale Grecia, via Valle Fioretta, via Pietro Mascagni, via Don Minzoni, piazzale Kambo, via Verdi, via Puccini, via Marittima, via Aldo Moro, via Marco Tullio Cicerone. Lungo il percorso ci saranno dei flash mob a sorpresa per sensibilizzare i cittadini e l’amministrazione sulle problematiche dell’inquinamento e della mobilità. Ci sarà un momento ristoro di fronte alla Villa Comunale, dove sarà offerta ai partecipanti una colazione e acqua della casetta offerta da Logica s.r.l.. Si ripartirà percorrendo, sempre in bici, via Marcello Mastroianni, via del Casone, via Monti Lepini (lato Coop), via Berna, fino all’arrivo previsto per le 12 alla casetta degli anziani in piazza Giovanni Paolo II nel quartiere Cavoni, dove ci sarà l’estrazione gratuita di vari gadget e biciclette. I presenti saranno intrattenuti da noti artisti locali, Guglielmo Bartoli e Milena Frantellizzi, ci saranno attività per i bambini con il truccabimbi di “GiocoSì” e sarà ospite il Gruppo Cinofili Basso Lazio con esemplari bellissimi di cani.
A suon di pedalate i cittadini potranno, quindi, sperimentare per una mattinata una città “a mobilità alternativa”, dimenticando per qualche ora di vivere in un capoluogo in cui l’anno scorso si sono registrati per 112 giorni su 365 sforamenti di polveri sottili, non rispettando i limiti stabiliti dalla legge. In base alle ultime statistiche di Istat e Legambiente, a Frosinone sono 73 le auto ogni 100 abitanti, mentre i metri equivalenti di piste ciclabili ogni 100 abitanti sono la metà rispetto ai valori medi degli altri comuni e nessuna è stata mai completata. Per dire basta a questa situazione, al di là della denuncia e della protesta, “Frosinone Bella e Brutta” ha messo in campo diverse proposte, tra cui la realizzazione di una pista ciclabile che unisca tutte le stazioni del bike sharing esistenti e la predisposizione di una nuova stazione di bike sharing nei pressi del Conservatorio con annessa pista, per permettere agli studenti di raggiungere in bici la Stazione. A sostegno dell’idea di una pista ciclabile che unisca tutte le stazioni di bike sharing, al momento sottoutilizzate senza i percorsi per i ciclisti, l’associazione ha anche raccolto nel 2013 ben 1.055 firme che sono ferme nei cassetti del Comune. Ancora una volta l’associazione non si arrende e non ha voluto abbandonare lo spirito propositivo che la contraddistingue, ma non è più disposta a tollerare ritardi nella predisposizione di quanto richiesto per rendere Frosinone una città a misura di ciclista. Il Comune di Frosinone è ancora lontano dall’obiettivo, come dimostra il video realizzato dall’associazione.
In questo video sono stati messi in evidenza tutti gli ostacoli, i disagi e le contraddizioni che caratterizzano i pochi spezzoni di ciclabile sparsi per la città. Dal 2015 l’associazione non avrà più voglia di… sognare e basta, ma vorrà vedere realizzati per lo meno i primi passi di un percorso che possa rendere Frosinone una città a mobilità alternativa, più vivibile e al passo con i tempi.
Con la partecipazione massiccia di tutti, domenica la voce per la pista ciclabile sarà più alta ed assordante.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni