Atuttapagina.it

Inseguimento sull’autostrada, arrestati due napoletani responsabili di un furto da 100 mila euro

PoliziaNelle prime ore della mattina di ieri una pattuglia della sottosezione Polizia Stradale di Frosinone ha intimato l’alt ad una Fiat Stilo, che, all’altezza dello svincolo dell’A1 di Colleferro, viaggiava in direzione Napoli con quattro persone a bordo.
La vettura era stata precedentemente segnalata in quanto sfuggita al controllo dei carabinieri di Ladispoli, che erano intervenuti presso la filiale del Monte dei Paschi di Siena, dove, durante la notte, una banda con tre diverse macchine, utilizzando la fiamma ossidrica, aveva forzato il bancomat dell’istituto di credito sottraendo la somma di 100.000 euro.
Nell’intervento i carabinieri erano riusciti ad arrestare una persona, mentre il resto dei complici si era dileguato a bordo di due autovetture, tra le quali era stata notata la Fiat Stilo di colore rosso intercettata dagli uomini della Sottosezione di Frosinone mentre percorreva l’autostrada in direzione sud.
Nel tentativo di sfuggire al controllo il conducente ha accelerato improvvisamente la marcia, cercando di seminare gli agenti della Polstrada che si sono lanciati all’inseguimento.
Il conducente, spostandosi con manovre azzardate tra le corsie dell’autostrada e ritenendo di aver guadagnato un sufficiente margine di vantaggio, si è fermato di colpo, facendo scendere dall’auto i tre complici che si sono velocemente dati alla fuga nei campi.
A quel punto, mentre cercava di riprendere la corsa, l’uomo alla guida, un 34enne napoletano, è stato bloccato dagli agenti della Sottosezione, che, insieme ai rinforzi accorsi sul posto, hanno iniziato la perlustrazione dell’area che li ha condotti poi sulla Casilina.
Nel corso della ricerca, in località Castellaccio nel comune di Paliano, è stato rintracciato e fermato uno dei tre complici, un 33enne anch’egli partenopeo, identificato anche grazie alla patente di guida trovata all’interno della Fiat Stilo utilizzata per la fuga, mentre gli altri due soggetti sono riusciti a far perdere le proprie tracce.
I due arrestati dovranno ora rispondere di furto aggravato in concorso.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni