Atuttapagina.it

Lazio, i cittadini possono realizzare il piano della mobilità

Bike sharing Luca LisiLa Giunta regionale, al fine di favorire lo sviluppo e la valorizzazione del Lazio come propulsore del centro Italia, nodo cruciale del sistema infrastrutturale nazionale ed europeo, ha deciso di avviare il Piano Regionale della Mobilità, dei Trasporti e della Logistica per ottimizzare le condizioni di sostenibilità economica, sociale ed ambientale.
Il Piano Regionale della Mobilità della Regione Lazio ha come macro obiettivi quelli di adeguare le infrastrutture e i servizi di trasporto alle esigenze territoriali e, in secondo luogo, di ristabilire un equilibrio sostenibile fra domanda e offerta di trasporto individuale e collettiva.
Le linee guida del Piano sono state elaborate dall’Assessorato alla Mobilità della Regione Lazio, di concerto con l’Assessorato ai Lavori Pubblici e con la Politica della casa.
Le analisi presentate sono state prodotte dal gruppo di lavoro costituito presso il CTL, Centro di Ricerca per il Trasporto e la Logistica dell’Università degli Studi di Roma “Sapienza”, di cui è direttore il professor Francesco Filippi.
Tale progetto si pone come obiettivi principali:
– Lazio propulsore del centro Italia: stimolare il senso di appartenenza alla regione e il desiderio di essere protagonisti del processo di condivisione e di crescita della comunità regionale.
– Meno auto in circolazione, più rispetto per l’ambiente: abbattere i livelli di inquinamento atmosferico ed acustico derivanti dall’utilizzo dell’automobile privata riducendo i fenomeni di congestione del traffico.
– Il trasporto pubblico locale. Comodo, puntuale, economico: aumentare la percentuale dei cittadini trasportati dai sistemi di trasporto collettivi, i lavoratori e gli studenti potranno raggiungere la loro destinazione in maniera veloce e sicura.
– La sicurezza sulla strada patrimonio di tutti: rispettare se stessi e gli altri per rispettare la vita.
– Il Piano a misura di persona: in una comunicazione con il cittadino efficace e costante da sviluppare in tutto il processo di elaborazione del Piano.
Nella fase attuale è cruciale la partecipazione dei cittadini perché costruiscano insieme alla Pubblica Amministrazione un Piano su misura rispetto alle loro esigenze, segnalando le problematicità attraverso gli strumenti offerti dal sito www.pianomobilitalazio.it, diffondendole online, suggerendo idee e migliorie.
In seguito, i cittadini analizzeranno le soluzioni migliori per risolvere le criticità, in sinergia con la Pubblica Amministrazione, che metterà a punto tali soluzioni tenendo conto del contributo offerto dai cittadini.
Dal sito www.pianomobilitalazio.it i cittadini potranno scaricare i documenti inerenti alla costruzione del piano e fornire il loro contributo, commentando quanto elaborato nel piano stesso e proponendo nuovi contenuti – in funzione delle necessità territoriali – al fine di realizzare una rete di trasporti efficiente con spostamenti più veloci, a basso costo e minor impatto ambientale.

Foto di Luca Lisi

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni