Atuttapagina.it

Settimana della sicurezza sul lavoro, il Prefetto inaugura gli eventi

Lavoro neroIl Prefetto Emilia Zarrilli ha partecipato all’ottava edizione della “Settimana della Sicurezza” nel territorio della provincia di Frosinone, materializzazione locale della Campagna Europea 2014-2015 “Luoghi di lavoro sani e sicuri”, coordinata dall’Agenzia Europea per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro e dai suoi partner nei 27 Stati membri dell’Unione Europea.
L’evento, organizzato dalla ASL di Frosinone tramite il proprio Dipartimento di Prevenzione, offre un importante contributo alla diffusione della cultura della sicurezza, informando in primo luogo chi ha il dovere morale e la responsabilità giuridica di garantire la sicurezza e la salute sul lavoro. La manifestazione, inoltre, si propone anche come significativo momento di confronto sulle attuali strategie e risorse per la sicurezza del lavoro, sull’importanza della valutazione dei rischi, della manutenzione e delle buone prassi, per prevenire e contenere al massimo gli infortuni e le malattie professionali.
Un altro rilevante aspetto dell’iniziativa si rinviene nel carattere didattico-formativo, dovuto anche alla presenza degli studenti di numerose scuole della provincia, con il primario obiettivo di promuovere tra le giovani generazioni la cultura della sicurezza in ambito lavorativo.
Durante l’incontro di apertura, al quale erano presenti anche l’assessore della Regione Lazio Lucia Valente, il commissario straordinario della Provincia di Frosinone Giuseppe Patrizi, il direttore sanitario della ASL di Frosinone Roberto Testa e il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco ingegner Mantovani, il Prefetto ha confermato «l’attenzione della Prefettura sulle problematiche inerenti la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro e sulla stretta connessione con i principi della legalità in termini soprattutto di tutela del lavoro e dei lavoratori, di lotta allo sfruttamento del lavoro minorile, dei lavoratori “in nero” e di quelli sottopagati». Anche in quest’ottica si inserisce il Protocollo d’Intesa “Progetto Safety First”, sottoscritto di recente dalla Prefettura di Frosinone per rendere più incisiva l’attuazione del quadro normativo in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro cosiddetti confinati: serbatoi di stoccaggio, silos, recipienti di reazione, fogne, fosse biologiche.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni