Atuttapagina.it

Si chiude in provincia di Frosinone la campagna per la prevenzione degli infortuni dei bambini

Sicurezza bambiniUltimi due appuntamenti per “Sicurezza ovunque”, che, dopo aver viaggiato per undici istituti del Lazio, raggiungerà la provincia di Frosinone. Il primo open day si terrà il 4 novembre nella scuola “Basilio Conflitti”, a Campoli Appennino; nella stessa giornata, a partire dalle 13:15, sarà la volta della scuola primaria di Broccostella, protagonista anche nell’ultima data del tour, giovedì 6 novembre. Nella stessa giornata parteciperà anche la scuola primaria di Casalvieri.
I bambini saranno coinvolti in un gioco dell’oca interattivo, mentre a genitori e insegnanti verranno distribuiti materiali informativi sui rischi legati all’inosservanza delle norme di sicurezza e i comportamenti da adottare in casa, a scuola e in strada.
«Anche quest’anno continua la collaborazione dell’Inail Lazio con il Moige in considerazione dei risultati incoraggianti realizzati già con la prima edizione di questa campagna informativa, il cui obiettivo, lo ricordiamo, è quello di diffondere la conoscenza dei rischi insiti in ogni luogo come casa, scuola e lavoro. E’ l’ulteriore progetto realizzato dall’Inail Lazio che si rivolge sia ai bambini che alle famiglie affinché diventino testimoni e promotori dei comportamenti corretti da assumere per evitare di subire l’accadimento degli infortuni». Queste le parole di Caterina Crupi, direttore vicario Direzione Inail Lazio.
«La cultura della sicurezza è uno degli obiettivi più importanti da perseguire. Un obiettivo che può essere perseguito soltanto con forti sinergie fra Enti attenti e coinvolti in queste problematiche. In questo senso Moige ed Inail hanno sviluppato modelli di prevenzione di ottimo livello; ci auguriamo che tali buone pratiche possano proseguire per intervenire ancora di più sull’assunzione di rischi e sulle conseguenze spesso drammatiche», dichiara Anna Maria Giannini, docente di psicologia dell’Università “Sapienza” di Roma, esperta in sicurezza.
«Il concetto stesso di sicurezza nasce dalla predisposizione di adeguate strategie di prevenzione. “Sicurezza ovunque” si prefigge l’obiettivo di educare genitori, insegnanti e soprattutto i più piccoli, attraverso la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti: dalle istituzioni alla società civile, dalla scuola alle famiglie». Così Mario Ciampi, vice direttore Moige – Movimento genitori e responsabile progetto.
La campagna si rivolge ad oltre 4.000 studenti di tredici istituti ripartiti tra le cinque province del Lazio, per un totale di 225 classi. Gli studenti formeranno delle squadre e saranno chiamati a partecipare ad un gioco interattivo. Ai genitori e agli insegnanti sarà assegnato un booklet informativo ricco di nozioni e suggerimenti per approfondire la conoscenza del tema della sicurezza.
Il calendario dettagliato e ulteriori informazioni sulla campagna sono disponibili nella sezione dedicata del sito www.moige.it.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni