Atuttapagina.it

Frosinone, Stellone: voglio più punti possibili nel girone d’andata

Stirpe Stellone Federico CasinelliGuai a parlare della parola “promozione”. Roberto Stellone è concentrato solo sulla salvezza del Frosinone e quella dell’allenatore non sembra diplomazia, né scaramanzia. Il tecnico pensa davvero solo al raggiungimento della permanenza in Serie B. Anzi, prima di quell’obiettivo Stellone ne fissa un altro: «Il Frosinone deve fare più punti possibili fino alla fine del girone d’andata. Perché a quel punto, se arrivassimo al giro di boa con un buon bottino, poi ci potremmo permettere anche qualche passo falso. Ed è evidente che se scendi in campo senza la pressione di dover vincere a tutti i costi, le cose ti riescono meglio». Dunque, piede premuto sull’acceleratore da qui alla fine del 2014 e poi… E poi Stellone non lo dichiara, ma l’impressione è che volesse dire che a quel punto verrà fatto un bilancio e, se la classifica dovesse sorridere ancora al Frosinone, l’obiettivo stagionale potrebbe essere rivisto.
Intanto c’è il Pescara, una formazione che rappresenta un ulteriore banco di prova per il Frosinone. «Come sempre – spiega Stellone -, andremo a Pescara per provare a vincere. Sicuramente stiamo meglio noi rispetto a loro a livello mentale. Dovremo cercare di non farli partire forte, perché hanno giocatori di qualità. Dobbiamo cercare di non farli ragionare fin dall’inizio della partita, impegnandoci a farli giocare male. Bisognerà essere intelligenti, cattivi e umili. Occorrerà essere bravi in tutti i reparti».
E sul ballottaggio Pigliacelli-Zappino Stellone ha così commentato: «Qualunque sia la mia scelta, so che la indovinerò perché sono entrambi elementi di valore».

Foto di Federico Casinelli

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni