Atuttapagina.it

Il Frosinone è forte. Ci si goda il Frosinone

Frosinone tifosiQuello che stiamo vedendo ormai dall’inizio del campionato è molto probabilmente il Frosinone più forte di sempre. Nella precedente esperienza in Serie B si erano ammirati lo spirito della squadra di Iaconi, le qualità individuali di quella di Cavasin, la determinazione della formazione di Braglia e il gioco nell’anno di Moriero. Tutte doti valide e apprezzabili, messe in mostra però a sprazzi nell’arco delle rispettive stagioni. Il Frosinone attuale ha tutte le caratteristiche elencate sopra – spirito di gruppo, tecnica individuale, carattere e idea di gioco – e le sta mettendo in mostra praticamente dall’inizio del campionato, con la sola eccezione dell'”incidente di percorso” di Pescara.
Continuare a smorzare gli entusiasmi è anacronistico per la fase avanzata della stagione e fuori luogo per il percorso che sta facendo il Frosinone. Che i protagonisti – società, allenatore e giocatori – cerchino di “volare basso” è saggio: i successi si conseguegono anche con l’umiltà e la squadra ha anche questa dote. Ma i tifosi sono legittimati a sognare, perché è questo il bello del calcio. E’ pensare che un giorno Chinaglia possa passare al Frosinone, come cantava Rino Gaetano.
Si dia allora libero sfogo alla propria gioia, ci si goda il momento e si inizi a guardare con maggiore fiducia e un pizzico di ambizione in più al resto del campionato. Il presente è meravigliosamente bello per il Frosinone e, per quanto riguarda il futuro, se non si può essere certi del fatto che la squadra possa provare a inseguire i play-off fino all’ultimo, allo stesso modo non si può giurare che ciò non sia possibile. Frosinone, “Carpi” diem. (Gabriele Margani)

Foto di Alessandro Zaniboni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni