Atuttapagina.it

Il progetto del Rotary relativo alla disostruzione pediatrica prende il via

Rotary Club1Basta alle morti causate dall’ostruzione delle vie aeree in seguito all’ingestione di cibo. È questo l’appello lanciato dai Rotary club di Frosinone, Cassino e Fiuggi uniti nel progetto “Chi salva un bambino salva il mondo intero” relativo alla disostruzione in ambito pediatrico. Ai tre club si sono aggiunti anche il Distretto Rotary 2080 e la Rotary Foundation, che hanno riconosciuto la valenza umanitaria dell’iniziativa, realizzata in collaborazione con Salvamento Academy e Rewind, sostenuta dall’Ambito Territoriale Provinciale di Frosinone dell’USR Lazio, già Provveditorato agli studi, e patrocinata dai Comuni di Frosinone, Cassino, Fiuggi e Sora. Ogni seduta del progetto vedrà un operatore formato e specializzato della Rewind illustrare ai presenti come comportarsi nel caso in cui si verifichi il pericolo di soffocamento da parte di un bambino a seguito dell’ingestione di cibo. Genitori, insegnanti, operatori e quanti abbiano già frequentato un corso di disostruzione sono invitati a partecipare ai corsi, interamente gratuiti. Questo il calendario: il 13 novembre, alle 16:30, auditorium “Cesare Baronio” di Sora in via Ariosto 1; a Cassino il 17 novembre alle 16, aula magna della scuola media statale “Di Biasio” in via Bellini 1; il 20 novembre il corso sarà ospitato dalle 16 all’interno dell’auditorium “Paolo Colapietro”, a Frosinone in via Grappelli, accanto al Campo Coni; il 27 novembre si terrà, infine, a Fiuggi, alle 15, nelle aule dell’Istituto alberghiero “Michelangelo Buonarroti” in via Garibaldi 1, ex Grand Hotel. Il presidente del club di Frosinone, Alberto Accinni, e il referente del progetto, Valter Tersigni, hanno invitato i cittadini alla più ampia partecipazione: in questi giorni, appena diffusasi la notizia, le adesioni sono arrivate in gran numero da ogni parte della provincia. «Siamo contenti che l’iniziativa stia riscuotendo grande successo», hanno detto Accinni e Tersigni. «L’obiettivo del Rotary è mettersi al servizio non solo di grandi cause umanitarie, ma anche del proprio territorio, perché le criticità, piccole o grandi, possano essere risolte. Le morti dovute ad ipossia non sono criticità: sono tragedie. Vogliamo contribuire alla diffusione della cultura della sicurezza nella nostra provincia, perché queste tragedie non accadano mai più. Va sottolineato che la disponibilità è totale per arricchire il calendario dei corsi qualora ci fossero ulteriori richieste. Sono stati inoltre realizzati 15.000 opuscoli – hanno concluso – in cui sono state riportate le manovre principali da effettuare in circostanze di emergenza: saranno consegnati ai partecipanti e distribuiti in tutte le farmacie». A breve, inoltre, il Rotary di Frosinone presenterà un importante progetto denominato “Nutrizione e oncologia”, che coinvolgerà dal 1 gennaio le pazienti dell’Ospedale “SS Trinità” di Sora e del “Fabrizio Spaziani” del capoluogo. (Ilaria Ferri – Ufficio Stampa Rotary Club Frosinone)

Rotary Club

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni