Atuttapagina.it

In Prefettura una delegazione dell’Ente nazionale sordi

Prefetto Zarrilli Ente sordiIl Prefetto Zarrilli, in mattinata, ha ricevuto in Prefettura il presidente provinciale e l’intera delegazione dell’Ente nazionale sordi onlus, che, aderendo alla protesta nazionale per il riconoscimento della Lis (Lingua italiana dei segni) e dei diritti delle persone sorde e sordocieche, ha voluto dare rilievo alla delicata questione anche in provincia di Frosinone.
Nel corso dell’incontro sono state rappresentate le problematiche e le difficoltà che quotidianamente vivono le persone affette da questo tipo di disabilità, sollecitando l’approvazione della proposta di legge, presentata più di un anno fa, per il riconoscimento ufficiale della Lingua italiana dei segni e dei diritti delle persone sorde e sordocieche. Sono tante, infatti, le barriere che fanno della discriminazione una compagna di vita delle persone sorde, sordocieche e con disabilità uditiva più o meno grave. Barriere che potrebbero essere notevolmente diminuite o eliminate con i necessari provvedimenti legislativi.Prefetto Zarrilli Ente sordi1
L’Ente nazionale sordi, che sta cercando di sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema, chiede, a nome dei sordi italiani, che vengano sostenuti, tutelati e diffusi tutti gli strumenti per la comunicazione, gli ausili e le metodologie che garantiscono azioni di prevenzione e cura, integrazione e autonomia, nel rispetto delle scelte di persone e famiglie: screening neonatale, protesizzazione precoce, bilinguismo, metodo oralista, riconoscimento e promozione della Lingua dei segni italiana (Lis) e Lis tattile.
Il Prefetto Zarrilli, che in più occasioni ha manifestato una spiccata sensibilità sociale, si farà portavoce delle istanze presentatele presso il competente dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dichiarandosi disponibile a sostenere ogni ulteriore iniziativa volta alla tutela dei diritti di quanti soffrono di disabilità uditiva.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni