Atuttapagina.it

Paolo Capone, segretario generale Ugl: sostegno a vertenze su Frosinone

Paolo Capone Ugl«Oggi abbiamo affrontato le difficoltà di una provincia profondamente colpita dalla crisi, come dimostra l’incremento del tasso di disoccupazione di oltre il 100% tra il 2009 e il 2014, passando dal 7,4% del 2009 al 15,2% del 2013». Sono parole del segretario generale dell’Ugl, Paolo Capone, che sintetizzano
i contenuti del confronto avvenuto ieri mattina a Frosinone con i quadri
sindacali della provincia riuniti presso la nuova sede dell’Ugl Sanità.
«Altro elemento inquietante sottolineato dai nostri sindacalisti – aggiunge Capone – è il livello di inquinamento tra i più alti d’Italia, contro il quale l’esigenza maggiormente indicata riguarda l’attività di bonifica da coniugare insieme al mantenimento dei presidi sanitari, perché l’incidenza di malattie gravi è cresciuta in maniera esponenziale rispetto a qualsiasi altra provincia d’Italia».
Per Capone «la crisi non accenna in alcun modo a diminuire, perciò da tutte le categorie dell’Ugl di Frosinone è arrivato forte e chiaro il sostegno allo sciopero generale del 12 dicembre proclamato dall’Ugl insieme a Cgil e Uil».
«Dal dibattito – conclude il segretario generale dell’Ugl – è emersa l’esigenza di un rafforzamento del ruolo del sindacato affinché sia più protagonista nel risolvere al meglio la crisi. Da parte mia e di tutta la Confederazione non potranno assolutamente mancare il necessario ascolto e l’appoggio nei confronti delle vertenze più importanti sul territorio».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni