Atuttapagina.it

Usura, associazioni in audizione su nuova legge regionale

UsuraProposte emendative alla proposta di legge sulla lotta all’usura e al sovraindebitamento, ma anche forte appello alla Regione per stanziare più fondi e saldare i debiti dal 2009 ad oggi. Questo, in sintesi, il resoconto dell’audizione che la Commissione Sicurezza, integrazione sociale e lotta alla criminalità ha tenuto nella sala Mechelli del Consiglio regionale con le associazioni che nel Lazio sono impegnate a contrastare il fenomeno dell’usura e del sovraindebitamento, in vista dell’inizio dell’iter legislativo della proposta.
Il dibattito si è incentrato sulle proposte emendative, con numerosi interventi della platea delle associazioni presenti. In tal senso, tutte le proposte avanzate saranno raccolte in un unico documento che sarà inviato alla Commissione prima dell’inizio dell’esame della proposta di legge. Gli interventi, però, hanno avuto come minimo comune denominatore, oltre alla volontà di migliorare il testo, anche la preoccupazione per l’esiguità dei fondi che si intendono stanziare per la lotta all’usura e al sovraindebitamento. A tal proposito tutte le associazioni presenti hanno segnalato gli enormi problemi che già stanno vivendo a causa dei mancati pagamenti dei debiti pregressi da parte della Regione. «Occorre risolvere quanto prima questo problema, perché rischiamo di non poter neppure pagare i nostri collaboratori che operano sul territorio», ha osservato Fabio Picciolini (Adiconsum). «E’ necessario dirimere il pregresso prima che chiudano altre associazioni, che dal 2009 non prendono più fondi», ha rilanciato Bianca La Rocca di Sos Impresa Lazio, alla quale si è associato Luigi Ciatti, presidente di Ambulatorio Antiusura, nel chiedere anche che fine abbiano fatto i contributi del bando del 2011. Per Alessandra Coppola (Forum Associazioni/Codici) «la Regione è stata assente nel sostegno alle vittime fino ad ora».
Nel corso dell’audizione sono intervenuti anche Gennaro Pagano (Fondazione W. Vecchi), Lucia Brandi e Mario De Vergottini (Agisa onlus), Italo Santarelli (Airp onlus Roma), Raffaele Lupoli (Dasud), Ignazio Barbuscia (Assbaccarato) e Annarita Salvatori (Sportello intercomunale Roma). Presenti anche i rappresentanti delle Fondazioni Magnificat, Salus Popoli, Adventum onlus, di Gafiart Roma, del Centro per la vita Ostia/Volare onlus e ConfidiPmi Lazio.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni