Atuttapagina.it

Venti anni dalla scomparsa di Don Antonio Biondi, Morolo lo ricorda

Monsignor Antonio BiondiSi terrà domani, domenica 30, a Morolo la cerimonia per ricordare Monsignor Antonio Biondi (1904-1994) a vent’anni dalla scomparsa. Biondi è stato arciprete a Morolo per oltre 45 anni, durante i quali ha seguito i suoi parrocchiani nel difficile periodo della guerra, della povertà, dei sacrifici. Di natura mite, affabile con tutti, è stato, oltre che pastore, anche giornalista e scrittore. Ha collaborato con diversi quotidiani e periodici (tra cui l’Osservatore Romano, Avvenire, Vita Pastorale) e ha scritto oltre dieci libri, alcuni di carattere religioso, altri riguardanti le tradizioni e la cultura della nostra terra (“Lazio: figure e mestieri scomparsi”, “La guerra negli anni 1940-45”, “Uomini e fatti del mio tempo”).
La giornata di commemorazione avrà inizio alle 9:30 con l’intitolazione dell’attuale piazza Capo Croce a Monsignor Biondi, alla presenza del sindaco Anna Maria Girolami. Alle 10, nella sala consiliare “Ernesto Biondi”, si terrà un incontro che vedrà la partecipazione di Monsignor Domenico Pompili, direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei, che parlerà di “Don Antonio Biondi e il prete oggi”; prenderà poi la parola il professor Marcello Carlino, ordinario di Letteratura italiana presso l’Università Sapienza di Roma, che terrà un intervento su “Monsignor Biondi e l’apostolato per la memoria e la cultura del territorio”. In conclusione interverrà Monsignor Angelo Ricci, direttore dell’Ufficio beni culturali della Diocesi di Anagni-Alatri, che ricorderà i suoi anni con Don Antonio.
Infine, alle 11:30, nella chiesa di Santa Chiara si terrà la messa con il vescovo di Anagni-Alatri Monsignor Loppa.

Monsignor Antonio Biondi1

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni