Atuttapagina.it

Ad Agrigento la Fmc Ferentino cerca la settima vittoria consecutiva

Fmc FerentinoTredicesima giornata d’andata del torneo A2 Gold e per la FMC Ferentino sfida in trasferta sul campo della Moncada Agrigento. Amaranto reduci da sei successi consecutivi contro Torino (78-65), Casalpusterlengo (58-63), Brescia (74-71), Forlì (71-64), nel derby ciociaro contro Veroli (78-90) e domenica scorsa in casa contro Casale Monferrato (75-70). Agrigento è reduce dal ko in trasferta a Brescia dopo un tempo supplementare (83-81). Ferentino in classifica è al terzo posto con 16 punti, mentre  Agrigento al momento ha 12 punti.
A presentare la sfida di domani la guardia Ryan Bucci e l’assistant coach della FMC Ferentino, Agostino Origlio. «E’ chiaro – ha esordito Bucci – che abbiamo vinto sei partite di fila e c’è grande soddisfazione e fiducia nei nostri mezzi. Abbiamo, però, ancora tanto da lavorare. Con attenzione e serietà come sempre affronteremo anche la lunga trasferta di Agrigento. A Brescia i nostri avversari hanno giocato fino alla fine e solo dopo un overtime si sono arresi. Conosco bene coach Ciani e il loro playmaker Piazza per aver lavorato in passato con loro, sono un’ottima squadra e dovremo prestare molta attenzione. Penso ci sia molto calore in Sicilia, come sempre. Ho giocato solo una volta ad Agrigento, ma credo sia un campo insidioso. Sono soddisfatto per i risultati ottenuti dalla squadra e personalmente. E’ chiaro che voglio sempre dare di più. La qualità è per me fondamentale, non la quantità. Posso fare ancora meglio e avrò tempo per dimostrarlo».Fmc Ferentino Bucci
Origlio ha aggiunto: «Agrigento è una neopromossa con le carte in regola per fare bene in Gold e non va considerata una sorpresa. Gran parte dei giocatori lavorano da molti anni insieme con coach Ciani e il gruppo è molto compatto. Piazza e Chiarastella sono dei veterani del suo sistema di gioco. In estate la Moncada è stata costruita per fare un buon campionato. I due americani sono giovani, ma hanno dimostrato da subito di avere buone qualità. Possiamo considerarla un’outsider per i play-off. Agrigento è squadra molto offensiva, che fa dell’attacco una propria filosofia di gioco. Troveremo un clima molto caldo a Porto Empedocle. Con Ciani hanno vinto tre campionati di fila. E’ un ambiente sano e sereno. Noi abbiamo affrontato la settimana con serenità e impegno e questo ci permette di crescere con continuità ed efficacia».
Agrigento sarà protagonista del “Teddy Bear Toss”: un’importante iniziativa dedicata ai bambini ricoverati nei reparti di Pediatria delle città che sono anche sedi delle squadre partecipanti al campionato di Serie A2 Gold e Silver. Tutti gli spettatori del PalaMoncada sono invitati a portare alla partita degli orsacchiotti di peluche, da lanciare in campo dopo il primo canestro realizzato. Nei giorni successivi gli stessi peluche saranno consegnati ai reparti di Pediatria degli ospedali della città. Il “Teddy Bear Toss” ha anche ricevuto il sostegno dell’associazione Peter Pan Onlus, che offre accoglienza gratuita ai bambini vittime di neoplasie ed alle loro famiglie. La Fip, aderendo all’iniziativa, si è dimostrata disponibile ad annullare i provvedimenti disciplinari che potrebbero essere comminati, da regolamento, per l’ovvia sospensione della gara nel tempo necessario a raccogliere i peluche donati dagli appassionati. L’atto finale di “Teddy Bear Toss” avrà luogo a Mantova, il prossimo 6 gennaio, in occasione della disputa dell’All Star Game 2015. (Alessandro Andrelli – Addetto Stampa Basket Ferentino)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni