Atuttapagina.it

Di polvere e di altre gioie, Giuseppe Truini presenta il suo romanzo a Frosinone

Giuseppe Truini“Di polvere e di altre gioie” è il titolo del romanzo di Giuseppe Truini, pubblicato da Ensemble, che verrà presentato alle 17:30 di sabato nella sala conferenze della Villa Comunale di Frosinone. L’iniziativa rientra nel calendario dei reading letterari organizzati dall’Officina Culturale “Casa d’Arte” di Errare Persona, compagnia teatrale di Frosinone diretta da Damiana Leone che è risultata vincitrice del bando regionale dell’Assessorato alla cultura, e sarà impreziosito dalle letture condotte proprio dall’attrice, regista e drammaturga Damiana Leone. Ad introdurre l’autore sarà il giornalista Giovanni Proietta. Il romanzo è già stato presentato a Roma per la fiera del Libro “Più libri più liberi” e ora sbarca in Ciociaria, territorio in cui Truini vive e lavora.
Tanti sono i temi affrontati dall’autore, che inquadra il libro «soprattutto nello schema del giallo classico, perché ci sono tutti gli ingredienti del genere: un efferato assassino, degli investigatori e delle bellissime donne in pericolo costante». I protagonisti, però, stravolgono in continuazione queste caratteristiche, perché non sono per niente personaggi da romanzo poliziesco. «Effettivamente io volevo raccontare la storia di una famiglia eccezionale alle prese con dei nemici che ne vogliono minare la tranquillità». Per questo il libro è pieno di colpi di scena e scorre verso la sua conclusione come un fiume in piena. Nel mezzo, però, c’è una trasmissione televisiva molto particolare, intitolata “La sedia elettrica”. «L’ho immaginata come un quiz televisivo che ha una caratteristica: i concorrenti, quando sbagliano, subiscono una scossa vera». Il titolo, invece, rimanda a una qualità particolarissima di uno dei personaggi, Silvia, che non sveleremo. “Di polvere e di altre gioie” è stato definito un “ecosistema degli affetti” e la lettura del testo mette in evidenza una positività di fondo.Giuseppe Truini1
La presentazione avviene all’interno della più ampia programmazione dell’Officina Culturale “Casa d’Arte”, che propone una serie di eventi di altissimo profilo, come le due rassegne teatrali, “Nuovi linguaggi” e “Teatro dei piccoli”, e una serie di laboratori, tra i quali quello di “Formazione del pubblico e dello spettatore”, rivolto a giovani tra i 17 ed i 35 anni.
Errare Persona, compagnia teatrale di Frosinone diretta da Damiana Leone, è risultata vincitrice del bando dell’Assessorato alla cultura relativo alle Officine Culturali, il più importante progetto della Regione relativo allo sviluppo della cultura e dello spettacolo dal vivo nei territori e nelle province. L’Officina “Casa d’Arte” vede la partecipazione, inoltre, del Comune di Frosinone e la collaborazione di ATCL per il progetto Dominio Pubblico (con Teatro Argot e Teatro dell’Orologio di Roma), il Circuito di Teatri OFF del Lazio e la cooperativa Creattive.

Giuseppe Truini2

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni