Atuttapagina.it

Transenne spostate dal sottopasso allagato, il sindaco di Roccasecca: dopo la tragedia c’è chi si permette comportamenti irresponsabili

Vigili del fuoco1«Voglio rivolgere un sentito ringraziamento ai carabinieri della stazione di Roccasecca, al Corpo dei vigili del fuoco di Cassino e al personale del 118 per lo spirito di servizio e il forte senso del dovere dimostrato in occasione della tragedia del sottovia. In particolare, mi sento di ringraziare il luogotenente Donato Bottone e l’appuntato Filippo Caporusso che, insieme ai vigili del fuoco e al personale del 118, hanno estratto i corpi dall’auto, purtroppo esanimi, gettandosi nell’acqua. A tutti loro va il più sentito elogio». Sono le parole del sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio a distanza di qualche giorno dalla tragedia che ha causato la morte dei due coniugi in un sottopassaggio allagato.
Il sindaco poi denuncia un grave fatto verificatosi ieri mattina: «Voglio purtroppo, però, rimarcare un episodio accaduto: durante il giro di servizio il maresciallo della Polizia Locale Ercole Marsella ha accertato e verbalizzato lo spostamento della transenna sistemata nei pressi dell’entrata al sottovia di via Campo del Medico, per indicarne il divieto di accesso. La transenna era stata fissata su entrambi i lati della carreggiata, utilizzando una corda di 25 metri di nylon. Era stato fatto un doppio giro della corda ad ogni versante del transennamento».
«Il maresciallo – prosegue il sindaco Giorgio – ha trovato la corda spezzata, la transenna spostata e non risistemata, provvedendo egli stesso a ripristinare il corretto divieto di transito nel luogo in questione».
«Nonostante i divieti, nonostante il persistere di condizioni meteo avverse – ancora alle 16:30 del pomeriggio di sabato era in atto l’avviso di allerta – e nonostante il Comune abbia messo in atto tutte le opportune e necessarie iniziative di competenza per evitare pericoli, c’è ancora chi si permette tali comportamenti irrispettosi delle regole, sia della legalità che del buon senso e del vivere civile. Per cui raccomando a tutti prudenza e soprattutto di rispettare i segnali e i divieti presenti su alcune nostre strade, chiuse fino a nuova ordinanza», ha concluso il primo cittadino di Roccasecca.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni